Quest'anno non somiglia ad un'altra stagione? Sì, quella dell'Inter che viaggiava spedita al primo posto e sembrava una macchina da guerra, stagione 2015-2016, comunque ricordo che era prima e spedita verso il titolo di Campione d'Inverno.
Quell'anno si diceva potesse mettere paura a tutti. La Juventus era in fondo alla classifica e sembrava essere fuori dai giochi. L'Inter aveva ben 10 punti di vantaggio e come detto andava spedita verso la possibilità di divenire l'outsider del campionato.
L'Inter dopo 5 anni si ritrovava di nuovo a comandare la classifica. Tutto portava ad un cambio di comando dopo quattro anni di predominio Juventus. Molti si sentivano già Campioni d'Italia a Novembre.
La Juventus però trova la quadra e... mette a segno la bellezza di nove vittorie di fila, ma l'Inter sembra davvero imprendibile.
Ma la Juve non mette paura dalla tanta sicurezza dei tifosi: "Quest'anno ve lo sfiliamo", "Avete finito cari amici juventini".
Ma come si dice 'Chi sputa per aria...?'
Prima il Milan e poi la Lazio ('gemellata' proprio con i nerazzurri, anche se ricordiamo il 5 Maggio 2002, dove i biancocelesti fanno perdere uno scudetto già vinto dall'Inter e festeggiato dai tifosi da giorni e giorni) gli impongono la sconfitta interna (visto che con il Milan il derby è comunque in casa).
A Dicembre 2015 il Napoli di Maurizio Sarri balza davanti a tutti e si porta a casa il titolo di Campione d'inverno. La Juventus? Si trova a ridosso della zona Champions, visto la sua striscia positiva di vittorie. La Juventus spinge e sembra che nessuno possa fermarla, si porta a 12 vittorie consecutive, il Napoli tenta di restare agganciato, l'Inter... comincia a perdere colpi.
I tifosi nerazzurri cominciano il ridimensionamento con "E... vabbè, noi mica puntiamo lo scudetto" o "Nessuno ha detto che ve lo sfilavamo". Vabbè tutti sappiamo il tifoso medio interista che è come una barca in mezzo al mare, quando ha le vele spiegate si sente un leone, poi quando il vento svanisce ritrae tutto...
Alla fine del campionato la Juventus si prende il suo quarto scudetto di fila, il Napoli arriva secondo, la Roma arriva terza. E l'Inter tanto lodata ad inizio campionato? Si piazza al quarto posto e molti tifosi medi ne tessono le lodi "Dai settimi posti al quarto. Vuoi mettere?". 

Come molto spesso abbiamo sentito il tifoso medio interista attacca la Juventus da una vita e poi si prende guarda caso dal Marcello Lippi 1999 'amico' della Triade ladra: Moggi, Giraudo, Bettega, Angelo Peruzzi 1999, Edgard Davids 2005, per passare nel 2006 - quando la Juventus va in B - Ibrahimovic, Vieira, all'ultimo Kwadwo Asamoah 2018 e addirittura il duo vincente Beppe Marotta 2018 e Antonio Conte 2019.
Ma come non fanno parte della Juventus ladra? Eppure come si dice "La volpe quando non arriva all'uva..." oppure "Rubare ai ricchi per dare ai 'poveri'". Ma quanto mi piace sentire tessere le lodi quando in squadra e sopratutto in panchina c'è uno che gliene ha dette di cotte e di crude. Bravi e mi raccomando innalzatelo ancora, ma attenzione a non andare in casa Conte o nella sua bacheka familiare, visto che le foto e i trofei in bianconero sono messi in bella evidenza.

Come sempre aspetto l'Inter nel girone di ritorno, oltre che allo scontro diretto il 6 ottobre, dove vedremo lo strapotere dell'Inter di Conte.
Come sempre ripeto a chi si sente sicuro dei propri mezzi, attenzione che la Volpe se non arriva all'uva si deve attaccare agli scarti e carcasse lasciate dalle aquile che volano in alto e che non si mettono mai al pari di una 'furba' che alla fine non stringe mai nulla.