L'Inter si è qualificata ai quarti di finale di Europa League battendo il Getafe. Una vittoria importante che permette ai neroazzurri di avanzare il torneo. Questa coppa è un occasione per la squadra, disputata alla fine del campionato e  con la possibilità di concentrarsi solo su di essa. Nella partita di ieri si sono viste le qualità della squadra con Lukaku, Lautaro Martinez, Young Brozovic e con possibilità di cambi importanti anche dalla panchina con Sanchez, Moses e Eriksen.

I primi 15-20 minuti la squadra ha sofferto il pressing del Getafe, che ha creato due palle goal  importanti. Poi la squadra è uscita con due occasioni con Lautaro prima che Lukaku buttasse in rete un pallone dopo aver ubriacato il difensore degli spagnoli. Bravo Bastoni che imbecca perfettamente il belga con un buon lancio. Lukaku si dimostra un grande attaccante.

A centrocampo probabilmente ci vuole più qualità per gestire meglio, in questo senso un Borja Valero o un Sensi o un Eriksen al posto di Gagliardini anzichè di Brozovic sarebbe stato preferibile. Tuttavia la squadra ha portato la qualificazione a casa.

Nonostante il caos creato dalle dichiarazioni del proprio allenatore nel dopo Atalanta, la squadra è rimasta compatta e concentrata sull'obiettivo. 

L'Inter è superiore al Getafe, quindi doveva superare il turno. Il prossimo turno la vedrà di fronte al Bayer Leverkusen, una squadra più tecnica e superiore agli spagnoli. Rispetto alla gara di ieri, la squadra di  Conte dovrà giocare e gestire la partita con maggior qualità, perchè il Leverkusen è forte tecnicamente e ed è in grado di proporre un calcio di assoluta qualità.

Se l'Inter vuole andare avanti, deve eliminare i tedeschi e ha i giocatori per farlo. 

 

Bassano Giancarlo