Con l'arrivo di Conte l'Inter ha fatto una mossa importante per tornare competitiva.  
Conte si trova delle macerie lasciate dalla precedente gestione tecnica. Una squadra senza gioco né mentalità, con uno spogliatoio lacerato dalle faide interne. Ogni anno la squadra  implode a metà anno, rischiando di buttar via tutto quello di buono fatto nella prima parte.  

Nelle ultime stagioni la squadra ha raggiunto la Champions League, ma con una sofferenza incredibile. La concorrenza era inferiore e la squadra doveva centrare la qualificazione alla massima competizione prima dell'ultima giornata e meglio. 

Non so se sia giusto ripartire con Icardi, Nainggolan e Perisic. Dovevano essere dei capisaldi della squadra dell'anno scorso, ma per motivi diversi e in momenti diversi non hanno quello che potevano dare.  

Mi fido di Marotta e Ausilio: se ritengono che non siano validi per far parte del progetto Conte, va bene. Bisogna pensare a creare un gruppo che sia costante nei risultati e nella coesione interna per tutti i 9 mesi della stagione.
Si deve creare quell'alchimia giusta che porti la squadra a fare tanti risultati e a sognare qualcosa d'importante.

Il gruppo deve pensare di poter raggiungere quel risultato, e credere in quello che fa.   
Spero che Conte riesca a creare quello spirito di gruppo che ha caratterizzato le sue squadre. Perchè allora ci divertiremo.

Bassano Giancarlo.