A  mio avviso l'Inter farebbe un errore prendendo Vidal. In un calcio dove il fair play finanziario ti impone di agire solo con le risorse che tu riesci a  ricavare, caricarsi di un giocatore di cui devi pagare il cartellino e lo stipendio non è assolutamente un'idea consona alla crescita di un progetto.

Già quest'estate a mio avviso il mercato non è stato sufficiente sopratutto perchè sul fronte uscite è stato fatto molto poco, con Icardi, Perisic, Nainggolan e Joao Mario, dati via in prestito, ma con nessuna certezza di loro di riscatto da parte dei rispettivi club in cui militano.   

Un progetto che vuole durare ed essere competitivo nel tempo non può puntare a giocatori di 32 anni che hanno dato già molto e quindi il rendimento potrebbe essere deludente rispetto alle attese, senza contare che difficilmente potrai rivendere e quindi dovrai regalarlo o  darlo in prestito se le cose non dovessero andare bene.

Gia i vari Miranda, Vidic e Godin presi a zero a quell'età sono esperienze da non ripetere. Un progetto conta di prendere giocatori giovani che possono diventare potenzialmente forti e fonti di futuri guadagni. 

Lautaro Martinez, Sensi e Barella in questo senso sono ottimi affari fatti dalla società e su questa strada deve proseguire, non su quella di giocatori di una certa età che potrebbero rappresentare solo un fardello. 

 

Bassano Giancarlo.