Sono molto deluso dalle mosse dell'Inter sul mercato nelle ultime settimane.
Premesso che poi conta il campo e il mercato andrà giudicato in base a quanto i giocatori presi aggiungono o tolgono a una squadra. Ma per me Barella è stato strapagato. Ma come? Mesi e mesi per trattare avendo il sì del giocatore e nessuna concorrenza, per poi arrivare a soddisfare quasi totalmente le richieste del Cagliari?

Una società capace sul mercato si comporta diversamente. Individua tre o quattro profili di giocatore che possano interessare, vaglia e prende le informazioni sui costi e su quanto le società siano disposta a pagare. In seguito, valuti l'età del calciatore e che quanto possa essere futuribile. Ovvero, se una volta che  l'ho preso, ho la possibilità entro due anni di rivenderlo a una cifra maggiore. Sopratutto in un mercato dove incredibilmente convivono fair play finanziario da una parte e prezzi folli dei giocatori dall'altra.

Sopratutto dopo che Petrachi ha sbugiardato Giulini, l'Inter avrebbe dovuto tenere la mano ferma. Sopratutto non alzare l'offerta un giorno dopo che Marotta ha detto che anche il compratore deve valutare la congruità dell'operazione.

Così come per Lukaku. Un buon giocatore ma per cui non andrei oltre i 30-35 milioni. Invece sembra che la società si spinga anche oltre i 70 per averlo. Sarebbe un errore clamoroso strapagare un giocatore che non è un top player dandogli un ingaggio elevato. 

Molti dicono che lo ha chiesto e lo vuole fortemente Conte. Ma l'allenatore non deve fare il mercato. Non deve pretendere di avere un giocatore. La società non deve strapagare un giocatore perché lo vuole l'allenatore.

Ricordo Mourinho con Quaresma, ricordo Mancini per Kondogbia. Ricordo Spalletti per Nainggolan. 
Il giocatore rimarrebbe sulle spalle della società e se fallisse sarebbe invendibile.  
Lukaku non è un top player, non è una certezza. Meglio virare su altro. Ci sono tanti attaccanti in Europa. Tante prime punte.

L'allenatore può indicare il profilo dei giocatori che vorrebbe e fare qualche nome, però non pretendere uno di questi  a tutti i cosi. 
La società deve fare il mercato e alla fine  prendere lei i giocatori. 

Dzeko? Ma non ci sono altri attaccanti oltre a Dzeko? Bisogna fari prendere per il collo anche dalla Roma  per un giocatore in scadenza del contratto?

Marotta mi sta deludendo. Il sottoscritto ne ha elogiato le qualità ed è stato contento del suo arrivo. Ma poi un dirigente, cosi come i giocatori e l'allenatore si giudica sui fatti.
I fatti non sono molto positivi.

 

 

Bassano Giancarlo