Finalmente Antonio Conte è l'allenatore dell'Inter. Fui molto impressionato dalla sua prima Juventus. Una squadra che non partiva con i favori del pronostico ma che alla fine ha vinto lo scudetto. Ma ha vinto perché ha creato una squadra organizzata, forte mentalmente e capace di giocare come un blocco unico. Quella Juventus faceva la fase difensiva e offensiva in maniera impressionante. Dopo due settimi posti, ha fatto partire il ciclo della squadra bianconera che dura tutt'ora.

Non solo alla Juventus, ma anche in nazionale ha fatto cose strepitose. Con una rosa mediocre è riuscito a passare il girone battendo il Belgio, la Spagna e portando la Germania Campione del Mondo ai rigori. Al Chelsea ha portato una squadra che veniva dal decimo posto alla vittoria della Premier.

Le squadre sono caratterizzate da tutto ciò che è mancato all'Inter in questi anni. Un gioco chiaro, giocatori che si muovono come un blocco unico in tutte e due le fasi, una mentalità vincente e una squadra costante per tutti i 9 mesi. 

Servirà qualche rinforzo, a centrocampo e in attacco dato che si giocherà con il 3-5-2. Però era importantissimo prendere un allenatore di questo calibro. Il finale di stagione è stato straziante e la qualificazioni alla Champions è arrivata dopo incredibili sofferenze.

Giusto ripartire da Conte, giusto ripartire con un nuovo progetto. 


Bassano Giancarlo