L'Inter ha tolto la fascia di capitano a Icardi e non lo ha convocato per la partita di Vienna.  Sono assolutamente d'accordo con la scelta della società.  La moglie e agente non può fare pubblicamente  dichiarazioni contro Perisic,contro i compagni e Spalletti.   E quando parla l'agente, e come se parlasse il giocatore stesso.

Un capitano deve dare l'esempio, deve trasmettere messaggi positivi e  guidare il gruppo.  Un capitano deve compattare il gruppo,  non dividerlo. Deve creare armonia, non astio.  Ma le parole di Wanda sono troppo  gravi per poterci passare sopra.

Non discute la qualità di Icardi giocatore e giustamente l'agente fa i suoi interessi. Ma l'agente non deve essere invasiva e deve pesare le parole che dice in pubblico. 

Dopo anni  in cui  lo spogliatoio ha avuto in mano anche i destini degli allenatori, forse ora è il momento della svolta. Grazie a Marotta, ora  la società lancia un chiaro messaggio come aveva fatto con Nainggolan: chi sbaglia paga.

Nessuno deve destabilizzare l'ambiente, ma tutti devono remare dalla stessa parte.

 

Bassano Giancarlo.