Partiamo dai numeri che raccontano perfettamente il fallimento del progetto Conte.
7 sono stati i big match giocati contro Juventus e le big spagnole in quest'anno e mezzo di Conte e la squadra le ha tutte perse.
Inter-Juventus 1-2, Juventus-Inter 2-0, Barcellona-Inter 2-1, Inter-Barcellona 1-2, Siviglia-Inter 3-2, Real Madrid-Inter 3-2, Inter-Real Madrid 0-2. Un calcio mediocre che è andato a sbattere fortemente in Europa. A meno di miracoli, seconda eliminazione ai gironi di Champions in due anni.
Con Conte l'Inter in Champions ha vinto due partite su 10. Un disastro in proporzione allo stipendio dato all'allenatore e alle campagne acquisti. Un progetto incentrato su un allenatore considerato top, ma che top non lo è assolutamente.
La squadra non ha un'anima, non ha un'identità tattica, con i giocatori che non stanno rendendo come dovrebbero. Ma la squadra però ha  un potenziale enorme, sfruttato malissimo da un allenatore mediocre e sopravalutato.  
La squadra anche con il Real Madrid è scesa in campo malissimo, sia dal punto di vista della voglia che del punto di vista tattico. 
Già il 3-5-2 è un modulo obbrobrioso da fare in Europa, ma la squadra non lo ha neanche digerito. 
Poco corta e vulnerabile in fase difensiva. 
La stagione sta andando verso il fallimento e proseguendo così non è follia dire che la squadra finirebbe tra l'ottavo e il decimo posto.

La società deve fare una cosa per la svolta della stagione, della squadra: cacciare Conte.
La squadra non lo segue più e fa fatica anche a rendere, per seguire un calcio mediocre e inefficace.
Conte è l'allenatore più sopravalutato degli ultimi 15-20 anni della storia del calcio italiano.
Questa stagione ne è la dimostrazione. Progetto da cambiare e in fretta. 

Bassano Giancarlo