L'Inter a Firenze pareggia una partita incredibile, che poteva condurre in porto, invece si lascia raggiungere all'ultimo minuto. Contro una squadra mediocre, destinata a fare un campionato anonimo e che non ha messo in campo un gioco particolarmente eccelso, la squadra non ha saputo portare a casa la partita, sprecando anche diverse ottime opportunità con Lukaku, autore di una prestazione negativa, per chiudere la partita. Una squadra che vuole competere per vincere non può prendere un goal come quello subito: errore di Godin che non fa fallo e di Skriniar che si lascia scappare l'attaccante.

I cambi sono stati quasi obbligatori, anche per le parecchie assenze a centrocampo. Bisogna sottolineare l'assenza di ben cinque centrocampisti per infortunio come Candreva, Asamoah, Sensi, Barella, Gagliardini. Troppi per pensare alla sola sfortuna. Lo staff tecnico doveva assolutamente gestire al meglio alcuni di questi casi, come Sensi e Asamoah. Perché è lautamente pagato per far vivere ai tifosi dell'Inter una stagione in cui si lotti a qualcosa di più rispetto alla qualificazione alla prossima Champions League. Borja Valero è uscito per un problema a un polpaccio, quindi per il Genoa è emergenza date le squaifiche di Brozovic e Martinez. Anche sulla gestione degli infortuni una squadra si gioca la stagione. Essendo così tanti, qualche errore è stato commesso. 

Bassano Giancarlo