A 6 giorni dall’inizio del campionato andiamo a vedere il mercato delle “piccole” che si sono rafforzate più che mai e che renderanno di certo la sfida salvezza, ma non solo, molto più avvincente, potendosi avvicinare anche alla zona Europa ed andando ad assediare le grandi, magari come ha fatto lo scorso anno l’Atalanta.
Andremo a stilare la classifica delle 5 migliori squadre, che lo scorso anno si sono posizionate tra salvezza e metà classifica, di questa sessione di mercato.

Partiamo subito da una squadra che lo scorso anno è riuscita a ripartire dopo l’arrivo di Mihajlovic, raggiungendo una salvezza che sembrava impossibile prima dell’arrivo dell’allenatore serbo, che ha portato a Bologna aria di rinascita, da cui è ripartita la squadra rossoblù per la prossima stagione. Questa sessione di mercato ha fatto molto bene, mantenendo molti giocatori forti che già aveva e portando in Italia molti talenti ancora sconosciuti, ma che potranno fare molto bene nei prossimi anni. I primi grandi colpi sono i riscatti di due giocatori che lo scorso anno sono riusciti a fare benissimo con i rossoblù, arrivando entrambi a gennaio e stupendo tutti con la loro esperienza in Serie A, sono Soriano e Sansone e il prossimo anno il Bologna ripartirà da loro per tornare in alto. Altro grande acquisto è quello di Jardy Schouten, “il Pirlo d’Olanda” che ha intenzione di rendere grande il club. Un centrocampista molto bravo a gestire la palla al centro del campo che è stato strappato alla concorrenza dell’Ajax, nipote dell’ex stella del Feyenoord Henk Schouten, ha soli 22 anni e proverà a stupire con il suo nuovo club, davvero un ottimo colpo. Altro grande colpo anche quello di Tomyasu, difensore giapponese che ha stupito tutti con la nazionale del Giappone nell’ultima Coppa America e che vorrà stupire anche in Serie A. Da non dimenticare il colpo Skov Olsen, giovane promettente che il prossimo anno sarà titolare nello scacchiere di Mihjlovic. Ottimo mercato del Bologna, che ha intenzione di ripartire dai punti di forza dell'anno scorso e sopratutto di puntare sui giovani, che sarà no fondamentali per la rinascita ma magari potrà arrivare anche qualche altro colpo.

Al quarto posto posizioniamo senza dubbio il Parma, una squadra che lo scorso anno ha fatto benissimo, conquistando salvezza e stupendo tutti con l'ottimo gioco che ha dimostrato D'Aversa.
Dopo aver tenuto il migliore giocatore della scorsa stagione, Gervinho, i crociati hanno portato a Parma anche altri ottimi giocatori come Karamoh, che con l'ivoriano potrà di certo andare a comporre un'ottima coppia. Anche l'attacco dei gialloblù è stato molto rinforzato con gli arrivi di Inglese dopo l'annata da protagonista dello scorso anno. Il centravanti arriva dal Napoli in prestito con diritto di riscatto. Lì davanti arriva anche un altro attaccante in cerca di riscatto che conosce molto bene il campionato italiano per via della sua esperienza a Bergamo con l'Atalanta. Stiamo parlando di Cornelius, attaccante molto forte fisicamente che potrà aiutare molto i ducali per quanto riguarda il loro obiettivo. Ottimo acquisto anche quello di un giocatore come d'esperienza come Hernani dallo Zenit e quello di un giovane come Kulusewski dall'Atalanta.

Terzo posto senza dubbio di una squadra che ha si è portata a casa giocatori di livello a prezzo molto basso. Il primo è senza dubbio la punta chiamata a sostituire Piatek, mai rimpiazzato realmente dopo la partenza per Milano, pagato 18 milioni dopo aver fatto vedere benissimo con l'Italia nel Mondiale under 20. Il secondo miglior acquisto in casa rossoblù, e forse uno dei migliori di tutta la Serie A, è senza dubbio quello di Schone per undici milioni, giocatore d'esperienza che lo scorso anno ha portato l'Ajax ad un passo dalla finale di Champions. Ottimi colpi anche quelli che hanno portato in rossoblù Barreca, terzino ex Toro in cerca di riscatto dopo un'esperienza negativa con il Monaco, e di Gumus dal Galatasaray che potrebbe essere la sorpresa in attacco. Ottimi gli acquisti in prospettiva di Pajac dal Cagliari e Cassata dal Sassuolo, mentre in difesa portata molta esperienza con l'arrivo di Zapata, difensore colombiano ex Milan.

Il Secondo posto spetta di diritto alla Fiorentina. I viola dopo l'arrivo di Commisso hanno messo a segno colpi eccezionali, su tutti la permanenza di Chiesa per la prossima stagione, segno che si viola fare qualcosa di importante. Dal Sassuolo per 1 solo milione arriva anche Boateng che andrà ad essere la punta titolare dell'attacco Fiorentino. Anche a centrocampo i Viola si sono rifatti il look con ottimi acquisti dal Calibro di Pulgar, che va a sostituire Veretout dopo l'ottima esperienza a Bologna, e sopratutto il ritorno di Badelj, giocatore d'esperienza che da ex capitano farà di certo le cose in grande. Arriva anche il solito acquisto in prospettiva da far diventare un gioiellino come fatto con molti, ovvero l'acquisto di Terzic dalla Stella Rossa. Fiorentina che quest'anno, a differenza dello scorso, proverà a portare ai suoi tifosi almeno un posto in Europa.

Al primo posto non potevano che esserci loro, una squadra che ha portato a casa grandissimi giocatori che il prossimo anno faranno la differenza, portando il loro club in alto. Stiamo ovviamente parlando del Cagliari, che si è letteralmente rifatto il look dopo la cessione di Barella all'Inter. Il centrocampo è letteralmente rinato con gli acquisti top. Il più grande non poteva che essere quello di Nainngolan, ritornato dopo 6 anni in Sardegna e proverà ancora a fare bene con il suo nuovo club. Acquisti ottimi anche quelli di Rog e Nandez, giovani che vanno rendere senza dubbio tra i migliori il centrocampo del Cagliari. Ottimi anche i colpi sulle fasce, che hanno portato in rossoblù Mattiello e fatto tornare dopo una stagione in prestito dalla Roma Luca Pellegrini, ma stavolta dalla Juve.