Come ogni anno ci ritroviamo a parlare di come le squadre italiane sono uscite dalle coppe europee, oni anno è sempre e solo per una cosa: La lentezza del gioco. Come ben sappiamo delle italiane la squadra con il gioco più fluido è il Napoli, ma anche in questo caso non conta proprio niente, troppo lente e macchinose, troppi passaggi per arrivare verso la porta avversaria, sempre che poi ci si arrivi. Il mio vuole essere un richiamo ancora una volta alle modalità stravecchie del calcio italiano contro l'evoluzione di quello del resto d'Europa. Ho visto l'Ajax che con quattro tocchi arriva in porta e ha un gioco talmente veloce che per stargli dietro i giocatori della Juventus hanno dovuto prendere in prestito delle bombole di ossigeno dopo appena 20 minuti,ho visto un Milan uscire a girone ai danni di due squadre modeste come Betis e sopratutto Olympiacos, la Lazio uscire contro il Siviglia senza un briciolo di carattere, cosa dire dell'Inter ? Esce dalla Champions - dove ci può stare - contro due rivali tostissime come Barcellona e Tottenham, scende in Europa League e con chi esce ? Contro l'Eintracht Francoforte, squadra modesta della Germania, per ultima l'Atalanta forse l'unica uscita per la sfortuna più per colpe prioprie, visto che con il Copenaghen - squadra davvero di poca cosa - è uscita ma a testa alta, le tante occosioni sprecate ne sono la causa. Ma qui dobbiamo focalizzarci sul gioco, ancora una volta abbiamo assistito al gatto contro il topo, dove per gatto ci sono le italiane e topo le squadre avversarie, questo squilibrio nel gioco è ancora mostruoso. Ma come è possibile tutto questo ? Ieri ho natato come nelle partite di Europa League anche il modesto Slavia Praga aveva un gioco veloce e il Napoli no, ma come è possibile ? Torniamo a parlare di quel che tutti pensano in Europa; Squadre che pensano troppo al tatticismo, lente nel palleggio, estremamente con la testa al risultato più che al gioco. Ecco questo è quello che pensa di noi l'Europa. Le italiane non le vuole incontrare nessuno perchè sono le più difficili da superara, ma poi quando vediamo la differenza in campo ci domandiamo "Ma com'è possibile che abbiano timore delle italiane ? ". Mi chiedo spesso come sia possibile, che il calcio italiano sia ancora nel 2019 così tattico e non veloce come gli altri campionati, eppure la generazioni di tecnici è cambiata, eppure sono convinto che nella scuola italiana l'allenatore resti sempre quello con le vecchie idee altrui. Delle volte sento nominare il calcio di Rocco,Liedhom,Trapattoni,Lippi, come esempio, ma quel calcio strepitoso è passato da decenni, quando le italiane erano chiamate 'difensiviste' o 'catenacciare', cosa che ancora oggi vediamo fare da molti club italiani dopo il gol del vantaggio. Quando parliamo di calcio, si parla sempre della storia passata, mentre si dovrebbe cominciare a vedere il futuro, dove il nostro calcio non vuole andare o non riesce. Ieri sera anche Maurizio Sarri che come abbiamo visto è un 'Nemo propheta in patria', anzi potremmo dire 'Nemo propheta in patria nisi Neapoli', infatti fuori da Napoli, Sarri è un tecnico normalissimo italiano. Parliamo delle gesta di Claudio Ranieri in quel di Leicester ? Come mai in Italia non ha mai fatto niente di eclatente ? Roberto Mancini fuori dall'Italia è un signor tecnico e le sue squadre giocano a mille, in Italia non ci è riuscito ? Ma come è possibile che dobbiamo ancora vedere una differenza con le squadre Europee nel 2019 ? Non capisco come sia possibile ci sia tutto questo squilibrio. Ogni anno proviamo a inventarci il perchè c'è questo divario. Nne ho sentite tante di fesserie, che poi possono anche diventare reali quando le vedi in campo, vediamone alcune.

1. Gli altri comprano campioni

Ma cosa c'entra ? Io ho visto squadre anche senza campioni essere veloci e scambi tutto di prima.

2. Il calcio italiano è il più difficile

Sarà anche il più difficile, ma alla fine è quello che paga di più in termini calcistici in Europa.

3. Nessuno vuole incotrare le italiane

Dobbiamo smettere di dire questa cosa, visto che a mio avviso pregano di incontrarci.

4. Non puoi fare il confronto con altri campionati

Allora di cosa vogliamo parlare ? Dell'arte culinaria dove siamo campioni del mondo ? Qui si parla di calcio e la differenza invece di assottigliarsi continua ad essere sempre enorme. Ma cosa c'è di diverso ? L'aria,hanno dei campi migliori ? Hanno le batterie Duracell cariche. Come è possibile vedere squadre anche di basso livello a mille e italiane di alto livello subire il loro gioco.

Ma come è possibile che tutto questo sia ancora il pensiero di molti tifosi italiani ? Molti dicono addirittura che bisognerebbe affidarsi a tecnici stranieri. Ma come fin a ieri tutti si ispiravano ai tecnici italiani come Capello per dirne uno e adesso noi dovremmo ispirarci a Guardiola ? La mia domanda adesso è questa "Ma siete sicuri che Guardiola riesca aportare in Italia quel gioco veloce ? Non pensate che in Italia gli spazi che ci sono in altri campionati o nelle coppe europee non ci sono o non vengono dati ?". La cosa che mi fa sorridere è il pensare che un tecnico straniero in italia sia uguale a come lo vediamo in altri club. Parto dal fatto che io vedo un Manchester City-Tottenham e lo confronto con un Juventus-Napoli, dove sta la differenza ? Basta guardare come le inglesi siano di un altro mondo. In Italia si pensa a come dare la palla, il passaggio troppo ravvicinato, il tornare sempre dal portiere quando si è attaccati, vogliamo continuare all'infinito ? Abbiamo un calcio troppo vecchio, allenatori che pensano troppo al passato, bisogna cambiare. Si ha paura di prendere gol, perchè poi si pensa a come sia difficile farlo all'avversario. La differenza la si vede anche quando le avversarie subiscono una rete, l'Italia smette di giocare e si adagia, mentre l'avversario comincia a prendere terreno fin quando non segna e mette in crisi la squadra italiana, che non è capace di reagire. La mentalità del calcio italiano è retroglada è vecchia,stantiva e tutti ci prendono ancora in giro per questo. Sfido chiunque a scegliere una partita tra Frosinone-Spal e Fulham-Huddlesfield Town, scommettiamo che tutti sceglierebbero la partita inglese ? Il gioco veloce oggi è tutto, se continuiamo a sperare in un infortunio, in una giornata no delle avversarie, penso che in Italia continueremo nel mondo delle favole e gli altri continueranno a vincere.