Lasciamo Zlatan e Mino agli amici rossoneri… perché noi c’avemo de meglio… la Ferilli...

 

Zlatan Ibrahimović nasce il 3 ottobre 1981 a Malmö, citta svedese di 316.810 abitanti, situata nella parte più meridionale della Svezia. Quante ne so grazie a Wikipedia? Chi si loda, s'imbroda! Odio i numeri e le statistiche, al contrario preferisco decisamente la patata……! Se utilizzata - “volutamente” - con il doppio senso e un pizzico di malizia, la patata è un termine volgare della lingua italiana di uso comune impiegato per indicare una parte dell'apparato genitale femminile. Come il termine pisello - appartenente alla famiglia Fabaceae - non si tratta di semplici sinonimi del termine anatomico, bensì rappresentano una forma dell'espressività letteraria e popolare [Fonte Wikipedia].

Nonostante la definizione, per fortuna, mi scagioni ma non del tutto per la redazione di VxL: tiè alla faccia tua, ci riprovo! Sono sicuro che molti tra di voi – uomini e donne – staranno legittimamente pensando: “Questo blogger è decisamente un tamarro - bensì con uno spirito di patata - che utilizza senza cognizione di causa, termini scurrili, volgari e popolari non adatti a una platea "colta" come quella di VxL!”. Non posso essere d’accordo, cari detrattori, perché come voi - ad esempio - la pensano anche gli induisti - con tutto il rispetto per la religione - che assegnano alla patata un valore nutritivo e spirituale molto basso, quello del tamas, che è l'attributo infimo della materia, il più distante e separato dagli dei, e quindi incapace di elevare, di operare in senso re-ligioso, cioè di connettere la terra col cielo [Fonte Wikipedia].

Tamas, cosa? Io conosco solo il Tampax, ma solo indirettamente! Attributo infimo della materia? Che cosa diavolo significa? Io mi chiedo: in che mondo viviamo?

Adesso perché mi piace la patata, intesa non solo come tubero... il sottoscritto deve essere discriminato e classificato – persino dalla redazione censurato - addirittura etichettato come un infimo dal valore nutritivo e spirituale molto basso? Va beh, lasciamo stare! Fate come credete più giusto ma solo per discrezione: la vostra! Non sapete affatto cosa di meraviglioso vi state perdendo. Ad esempio, lo scrivente ha conosciuto certe “patatone” in grado di farti toccare il cielo con le dita... per questo non mi sento di essere con voi d’accordo - almeno non del tutto: l’espressività letteraria e popolare, all’occorrenza e nelle mani giuste, persino può diventare architettura.

Con voi almeno spero di essere in sintonia nell’affermare che Zlatan, un po' come la patata, non perde mai il suo fascino ancestrale!

Anche se la carne è tremula ma purtroppo con l’età invecchiapatata lessa fa buon brodo - lo spirito resta sempre giovane: aldilà e aldiquà. Con gli anni di Cristo più cinque, lo svedese si ritrova ad essere nei sogni più reconditi di centinaia - che dico migliaia - anzi milioni di tifosi italiani: soprattutto i poveri milanisti, depressi e nostalgici di un passato ormai andato, svanito......poveri illusi! Quanto rumors per niente? Nemmeno se Ibracadabra avesse le fattezze femminili della bellissima Sabrina Ferilli: AUUUUUUUUUUUU! Lei sí que vales! Non vi sembra ingiusto che la bellissima Sabrina Ferilli sia più grande di ben diciassette anni rispetto al forte attaccante di nazionalità svedese? Che spreco di carne cruda: a pensar bene - all’occorrenza e di necessità virtu’ – Sabrina potrebbe essere condita con un filo di olio extravergine d'oliva, un pizzico di sale e, infine, pepe q.b.! Che bontà la Ferilli, soprattutto se gustata a crudo! Contraddizioni della vita, come la guerra e la fame nel mondo.


A conclusione mi domando, senza perdermi in futili megabit: “Malgrado tutto! Vi ho convinto? Convenite con me che nonostante i suoi trentotto anni - un po' come la patata – Zlatan non ha perso minimamente il fascino del grande calciatore? Vi prego non mi ringraziate - faccio solo il mio dovere - non è tutta farina del mio sacco: Questi parlano come mangiano e infatti mangiano molto male sono convinti che basti un tutorial per costruire un’astronave!

 

CONCLUSIONE 01

Da tifoso romanista, ho espresso un parere molto negativo sul possibile trasferimento di Zlatan Ibrahimović alla Roma per una serie di ragioni, spero argomentate con successo. Una tra queste, voglio ricordare, e non mi stancherò mai di ripetere: il sottoscritto preferisce le virtù corporee di Sabrina Ferilli a quelle calcistiche di un trentottenne, ormai ex calciatore.

Per quanto riguarda, invece, sulla possibilità concreta di rivedere il forte centravanti svedese con la maglia rossonera, lo scrivente - esausto da così tanta fatica scaturita - preferisce non esprimersi più di tanto perché:

Io sono, fermamente, convinto che ognuno di noi debba essere libero di scegliere, nella vita, tra quello che gli piace di più e quello, che gli piace di meno – ovviamente nei limiti del rispetto e dell’educazione – e non per questo, per una scelta o per un’altra, essere etichettato come un infimo dal valore nutritivo e spirituale molto basso: quello del tamas!

Ma fine, almeno voi lettori, avete capito cosa diamine significa...?

 

CONCLUSIONE 02

Il possibile trasferimento di Zlatan Ibrahimović al MILAN poterà, o meno, dei vantaggi alla compagine rossonera capitanata da Mr. Pioli?

Allora siete de coccio, come si dice Roma! Come ve lo devo dire che al sottoscritto piace la PATATA?

Va beh dai! Vi voglio bene, scrivo quanto segue: La patata contiene diverse tossine, soprattutto nelle parti verdi, nei fiori e nei germogli: il fusto e le foglie comunque non sono mai usate per l’alimentazione. Inoltre il frutto è molto tossico, come nella maggior parte del genere Solanum, come la morella o la dulcamara.

 

AUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU!

 

 

 

Arsenico17