In quanti di noi in questi anni si sono ritrovati ad essersi pentiti amaramente di aver gettato nella spazzatura, anni prima, uno di quei suoi vecchi giocattoli che in quel momento di "veloce ripulisti", tutto impolverato e magari anche rotto, sarà sembrato solo un oggetto inutile e che occupava spazio?
Eppure basta farsi un giro su internet per scoprire come tanti di quei giocattoli vintage, fatti di materiali "antichi" come legno e metallo, oggi abbiano un valore decuplicato rispetto ai giocattoli plasticosi moderni nati per essere già esclusivi e collezionabili, ma di fatto costruiti solo per essere venduti usati e gettati il prima possibile in modo da poter far spazio a qualche altra nuova richiesta.

Gli stadi moderni, per quanto efficienti, mi sembrano un po' tutti così, tutti uguali, poveri di storia, con quei nomi di brand e marchi famosi intercambiabili al posto di eroi leggendari di questo sport di cui siamo tutti innamorati.  

INTENDIAMOCI: IL MIO NON E' UN DISCORSO PURAMENTE NOSTALGICO, MA PROIETTATO TRA 100 ANNI NEL FUTURO E NON SOLO TRA 20.
Gli Americani a Milano hanno già dato prova di quello che possono fare. Hanno costruito un Apple Store da zero, con discrezione e riuscendo pure a creare una nuova agorà dove la gente si ritrova a fianco a fianco a mangiare la propria "schiscia" durante la pausa pranzo del centro. Hanno recuperato la vecchia struttura delle poste, lasciandola totalmente identica di fuori e piazzandoci dentro una delle creature americane più ingombranti dopo Mac Donald, ovvero Starbuks, riuscendo comunque nell'intento di AMMODERNARE SENZA CAMBIARE LA STORIA.

Perché con SAN SIRO non vogliono fare lo stesso? Guardiamolo anche sotto un altro punto di vista, puramente italico: tra 20-30 anni, tutti gli stadi del mondo avranno questo look moderno che a quel punto non sarà più moderno, ma banalmente contemporaneo e tra 20-30 qualche americano , come la sua cultura gli impone, inzierà ad abbattere nuovamente gli stadi vecchi di 20-30 anni per ricostruirne alcuni ancora più moderni e così via... e in questo gioco lo sappiamo già che noi italiani saremmo costantemente sempre indietro in ogni caso, e allora scusate, ma tanto vale...

Voglio dire, in tutto questa proiezione di omologazione e ricostruzione perenne, quali sono gli stadi che spiccheranno tra 50 anni con il loro fascino di TITANI antichi e immortali? Saranno stadi come il Bernabeu, il Nou Camp e... SAN SIRO, secondo voi, tutto questo non se lo meriterebbe?