Una storia d’amore durata pochi mesi e ormai arrivata da tempo al capolinea. Diego Godin e il Cagliari sono pronti a dirsi addio. Il giocatore, annunciato come uno dei grandi colpi della storia del club nel settembre del 2020, era già ai ferri corti con la dirigenza da quest'estate, quando il presidente Tommaso Giulini e il diesse Stefano Capozucca lo misero pubblicamente alla porta per il suo ingaggio non più sostenibile dalle casse societarie. E nelle scorse ore il club sardo ha lasciato fuori rosa per la prossima sfida alla Juventus sia il Faraone, ex Inter e Atletico Madrid, che l’altro uruguaiano Caceres. Entrambi considerati tra i primi “colpevoli” da tagliare dopo l'ennesima brutta figura dei sardi in campionato, nella sconfitta per 4-0 con l’Udinese alla Unipol Domus.

FUTURO:
Tra il momento complesso in rossoblù e il cambio di guida tecnica in nazionale uruguaiana con la fine dell’era Tabarez, Godin è tornato anche sul suo futuro: "Atletico Madrid o ritorno in Liga già a gennaio? Vediamo in questi giorni, stiamo lavorando per il futuro e poi parleremo sia sulla situazione di Cagliari e sul mio nuovo club. Ci tengo a sottolineare che né io né Caceres abbiamo mai mancato di rispetto al Cagliari. Lì c’è una situazione complicata".