Il giorno dopo Genoa - Milan, partita vinta per 2-1 dai rossoneri, non posso che essere ancora deluso per l'ennesima prestazione di basso livello della mia squadra. Ma voglio cercare di non essere negativo fino in fondo, alla fine abbiamo vinto, anche se immeritatamente, ed in questo periodo di crisi totale, c'è pure da accontentarsi qualche volta senza pretendere troppo da una squadra che ha dimostrato per l'ennesima volta di essere uno dei peggiori Milan della storia.

E' da settimane ormai che la stragrande maggioranza del tifo rossonero vorrebbe veder cadere la testa di Giampaolo, ed io non posso dire di esser da meno. Anche ieri ha dato prova di ciò che ormai tutti abbiamo capito, e cioè che tanti di noi, compreso io, lo scorso giugno ci eravamo illusi quando credevamo fosse arrivato un allenatore che finalmente ci avrebbe riportato a vedere un Milan bello e vincente, ma la realtà è purtroppo un'altra: Giampaolo, non dico che di calcio non ci capisca, ma non ha personalità, gli manca il carattere e non è adeguato ad allenare una squadra come il Milan, che punti a qualcosa in più di una salvezza tranquilla. La formazione che ha avuto la faccia tosta di schierare ieri dal primo minuto ha quasi del comico oltre che essere imbarazzante; nella pochezza che è il Milan attuale, ci sono forse solo due giocatori di movimento che riscandano un poco i cuori dei tifosi: Rafael Leao e Lucas Paquetà. Entrambi, nonostante siano palesemente i migliori sui quali ad oggi può far conto, e anche ieri lo hanno dimostrato ampiamente, sono stati lasciati fuori, vedendosi preferiti giocatori totalmente inetti, dei veri e propri scarponi quali Calhanoglu e Suso. Per nostra fortuna (o sfortuna...) nella pausa dopo la fine del primo tempo il Giampy ha avuto un lume di ragione ed ha schierato i due giocatori sopra citati: il resto è storia.

Tuttavia, penso tutti l'abbiate tutti capito, la colpa di questa situazione penosa non è assolutamente solo del nostro confuso allenatore: è in primo luogo di una proprietà assai disinteressata e una dirigenza di totali incompententi, ma di questo parlerò più avanti in un altro articolo poiché è necessario un contesto del tutto esclusivo per trattare una situazione tanto calcisticamente deplorevole. La colpa è dell'allenatore, di proprietà e dirigenza, e di una serie di calciatori che nessuno capisce perché facciano parte del Milan e continuino ad essere titolari nonostante le loro prestazioni immonde!

  • E' superfluo citare Suso, su di lui se ne sono già dette e raccontate di tutti i colori. E' senza alcun dubbio uno dei giocatori più sopravvalutati sull'intero panorama calcistico europeo: stiamo parlando di un giocatore fortemente limitato sia tatticamente che anche tecnicamente (i giocatori forti tecnicamente sono ben altri...) poiché non è in grado di giocare in altro ruolo che non sia l'ala destra nel 4-3-3 e l'ha dimostrato, oltre che negli anni precedenti, anche nelle prime partite di questa nuova stagione, costringendo Giampaolo a snaturare le proprie idee calcistiche al fine di farlo giocare al meglio. Ma non è solo limitato tatticamente, tecnicamente e pure a livello di intelligenza calcistica, limita anche il rendimento dell'intera squadra: a costo di far giocare lui nel ruolo che predilige sono stati snaturati diversi altri giocatori, alcuni anche molto migliori. 
  • Krzysztof Piatek, che anche ieri ha dimostrato che ad oggi non è più un valore aggiunto per il Milan, ma soltanto un grave problema che deve essere corretto. La versione attuale di Piatek è un giocatore del tutto inadeguato a giocare titolare, non solo nel Milan, ma in qualsiasi club di primo livello.
  • Hakan Calhanoglu, semplicemente uno che sbaglia qualsiasi cosa tenti di fare, uno dei giocatori in assoluto più scarsi che io abbia mai visto vestire la maglia del Milan (e dopo Bertolacci e Kalinic era difficile fare peggio...). E mi fermo qui, penso di essere stato abbastanza esplicativo.
  • Davide Calabria, scusate qualcuno potrebbe spiegarmi perché Davide Calabria sia un calciatore professionista? Signori, in tutta franchezza, sa fare nulla! Ha due caciocavalli al posto dei piedi (e parliamo di un terzino offensivo...), è una piuma nei contrasti, perde palloni e sbaglia una miriade di passaggi, è sempre fuori posizione e nella maniera più assoluta non è in grando di difendere! Uno così è del tutto inammissibile che faccia parte del Milan, figurarsi che giochi titolare! L'unica nota positiva della sua partita di ieri è che si è fatto stupidamente espellere, gli darei il 6 in pagella solo per questo... perlomeno la prossima partita giocherà l'usurpato Andrea Conti.
  • Senza ovviamente dimenticare Retropassaggio Rodriguez, il quale non credo proprio tornerà titolare, ma a scanso di equivoci tanto vale citare pure lui in questa lista della gogna.

Tutti questi giocatori nel Milan non ci dovrebbero neanche più mettere piede, Giampaolo avrebbe già dovuto capirlo da tempo, auspichiamoci che dopo l'ennesima ridicola prestazione finalmente li lascerà fuori preferendo giocatori che anche ieri hanno dimostrato per l'ennesima volta di essere i player sui quali bisogna puntare, anche se ho dei forti dubbi che così sarà.

In conclusione, dico che Giampaolo andrebbe sicuramente esonerato oggi stesso dato che il suo Milan è una squadra inguardabile, oscena e totalmente al di sotto di quelle che erano le prospettive; però se lo si esonera, chi si va a prendere? Io sono dell'idea, penso condivisibile, che cacciarlo per andare su un Rudi Garcia qualunque, su un Ranieri o peggio per richiamare Gattuso, con il quale abbiamo fallito ogni obiettivo ed abbiamo sempre visto un Milan che tanto meglio di quello attuale non era di certo, sarebbe come andare dalla padella alla brace poiché, a meno di miracoli alquanto impossibili, non vi sarebbe un miglioramento degno di nota. Qualora ci fosse la concreta possibilità di assumere un tecnico serio e di comprovate capacità che rappresenterebbe veramente un passo in avanti - un nome alla Spalletti per esempio, oppure un Wenger o un Rafa Benitez - che non ci siano esitazioni nel sostituire Giampaolo con esso, ma in caso contrario, cambiare tanto per cambiare a mio avviso non ha alcun senso.


Fatemi sapere nei commenti il vostro pensiero su questo brutto Milan.