Iniziamo subito, archiviata la pausa nazionali infatti sembrava quasi infinito questo avvio della terza giornata, che darà il via non solo al calcio nostrano, ma anche a Champions ed Europa League, con 6 squadre che saranno impegnate tra martedì e giovedi.

La Serie A partirà domani, con il primo anticipo alle 15 che preannuncia subito grande spettacolo tra Juventus e Fiorentina sarà di certo una sfida emozionante sotto moltissimi punti di vista. Il grande esordio di Sarri dopo l'assenza per problemi di saluti, esordio che, ironia della sorte, sarà proprio contro la squadra che quando l'allenatore toscano era seduto sulla panchina del Napoli e perse lo scudetto, con un secco 3-0 rimediato contro i Viola grazie ad una tripletta di Simeone.
La partita di domani sarà anche una sfida importante per Commisso, juventino sin da piccolo ma che adesso ha in mente solo la sua nuova squadra. Molti gli acquisti della Fiorentina nel finale di mercato, con Pedro e Ghezzal su tutti, ma intanti vi consigliamo le sicurezze, che possano portare la Viola a vincere o comunque a non perdere, perchè dopo 2 sconfitte non si può più sbagliare. Iniziamo dal centrocampo della squadra di Montella, dove spicca senza dubbio Pulgar, a quota due gol, unica nota positiva della Fiorentina insieme ad un altro giovane, Castrovilli, che ha fatto vedere bene e che potrebbe portare anche qualche clamoroso bonus. In attacco invece esordio dal primo minuto per Ribery, che vorrà di certo stupire i suoi nuovi tifosi all'esordio. In cerca di un gol invece Chiesa, dopo il bruttissimo inizio. Per i bianconeri da tenere d'occhio invece Danilo, che ha fatto benissimo contro il Napoli e che potrebbe replicare la prestazione della scorsa giornata, anche perchè sarà schierato dal primo minuto. Schierate ad occhi chiusi anche Ronaldo ed Higuain, accoppiata vincente che potrà portare la Juve in alto, partendo dalla prossima partita.

Sarà di certo molto "saporito" anche l’antipasto, dove ci gusteremo di certo Napoli e Sampdoria. Settimana non facilissima per gli azzurri, soprattutto per i fatti legati al degrado del San Paolo ma anche dopo la dolorosa sconfitta arrivata a Torino contro la Juventus, nello scorso sabato sera di campionato. In vista della Champions Ancelotti si prepara alla sfida contro la Sampdoria, dove vi consigliamo il nuovo arrivato Llorente, che giocherà al posto di Milik, con l’attaccante polacco ancora indisponibile. Continuiamo con un altro nuovo acquisto che ha convinto molto in queste prime due uscite. Stiamo parlando di Giovanni Di Lorenzo, il terzino ha anche trovato il gol della rimonta contro i bianconeri e non è detto che non possa portare qualche altro bonus nel corso dei prossimi 90 minuti che vedranno impegnati gli azzurri. Impegnatissimo sarà di certo anche Meret in porta, che si ritroverà davanti un altro consigliato come Fabio Quagliarella, al centro di una Sampdoria partita malissimo con Di Francesco ma che potrebbe comunque fare bene a sorpresa, ma il portiere ex Udinese potrà comunque portare qualche bonus. Blucerchiati che si presentano al San Paolo con il nuovo arrivato Emiliano Rigoni, tornato in Italia dopo la breve esperienza con l’Atalanta, che potrebbe fare bene sin dalla prima giornata, e cercherà di servire più assist possibile anche all’altro attaccante a fianco dell’ex Quaglierella, ovvero Gianluca Caprari.

Chiudiamo il sabato con la terza squadra che dovrà giocare la Champions, l’Inter, con Antonio Conte che ha deciso di schierare l’ex di turno che è tornato in Italia, Alexis Sanchez, che prenderà il posto di Lautaro Martinez, lasciando rifiatare l’argentino dopo la tripletta in Nazionale rifilata alla Colombia. Oltre a consigliarvi il cileno vi consigliamo senza dubbio anche il metronomo del centrocampo nerazzurro, forse il migliore dell’undici di Conte da quando è iniziato il campionato, Stefano Sensi, che ha stupito tutti ed è riuscito anche a trovare un gol. Andiamo avanti consigliandovi un altro giocatore su cui l’Inter ha puntato e punterà per tutto l’anno, stiamo ovviamente parlando di Romelu Lukaku, bomber nerazzurro che ha già realizzato due gol in due partite e che di certo proverà a regalare gioie ai suoi tifosi anche contro l’Udinese. Bianconeri che si schiereranno invece con il ritorno di Stefano Okaka, che andrà a comporre l’attacco insieme a Kevin Lasagna, e i due insieme andranno a sfruttare gli assist di De Paul, consigliatissimi tutti e tre, a cui Tudor si affida per trovare il gol, in casa dell’Inter, dove i nerazzurri hanno dimostrato di avere una difesa molto forte, anche in mancanza dei titolari De Vrij e Godin, che però sono stati recuperati e rientreranno.

Il Lunch match che aprirà la domenica sarà invece giocato da due squadre che sono partite benissimo e che ora vogliono continuare. Da una parte l’Atalanta, che dopo la sconfitta contro il Torino vuole tornare a vincere e si affiderà di certo ai suoi migliori giocatori che dopo vi consiglieremo, dall’altra parte invece vediamo un Genoa cambiato del tutto dopo la scorsa stagione, quando è andata a giocarsi la salvezza fino alla fine, quando ha pareggiato 0-0 contro il Genoa. Nerazzurri che punteranno sugli attaccanti Zapata, dopo la doppietta della scorsa giornata, “Il Papu” Gomez ed infine Ilicic, che vuole tornare ad essere quello di un tempo, ma non dimentichiamoci Muriel, che da subentrato potrebbe cambiare clamorosamente le cose, come già fatto a Ferrara nel 2-3 contro la Spal, grazie ad una doppietta del colombiano. Il Genoa si presenta contro il suo ex allenatore Gasperini con la coppia Kouame-Pinamonti, che ha già realizzato 3 gol in 2 partite e che vuole continuare a regalare reti ai suoi tifosi.

Nel pomeriggio invece le partite saranno quasi tutte tra squadre di medio/bassa classifica, iniziando da due squadre che possono considerarsi sorprese dell’ “Anteprima” di campionato, con i lombardi che hanno prima vinto per 0-1 clamorosamente sul Cagliari, e poi perso, ma comunque fatto abbastanza bene, nella seconda giornata contro il Milan. La squadra allenata da Eugenio Corini in assenza di Balotelli, che tornerà dalla prossima giornata contro la Juventus a causa della squalifica rimediata nella scorsa stagione, andrà a giocare con la coppia Aye-Donnarumma titolare, con Tonali in cabina di regia e con il nuovo arrivato Romulo che proverà ad inserirsi come fatto nelle prime due partite, quando è stato uno dei migliori tra i suoi, così come Joronen, che ha subito solamente un gol ed è riuscito ad evitare moltissimi tiri destinati alla porta nella porta soprattutto contro il Milan. Bologna vuole continuare a fare bene dopo la vittoria contro la Spal per 1-0, arrivata allo scadere grazie ad un gol di Soriano, che consigliamo insieme alla sorpresa Tomyasu nel ruolo di terzino, e l’immancabile Orsolini, che è sempre il migliore dei suoi. Andiamo avanti con Parma-Caglari, con i ducali che si schierano con l’attacco composto da Gervinho e Karamoh sugli esterni e Inglese nel ruolo di punta, con l’esterno ex Inter e Bordeaux che probabilmente sarà chiamato per la prima volta da titolare contro i sardi. Rossoblù che invece vogliono riscattarsi dopo le due sconfitte contro Brescia ed Inter. Nainggolan infortunato a parte, Maran conta su Nandez e Rog a centrocampo, mentre in attacco Simeone è chiamato all’esordio in coppia con Joao Pedro. Alle 15 però scenderà in campo anche la Lazio, che sfiderà la Spal in un match che promette bene, siccome la squadra di Inzaghi ha regalato due ottime prestazioni, ottenendo 4 punti in 2 partite e sfiorando la vittoria nel derby contro la Roma. Consigliamo ovviamente Correa ed Immobile, insieme a Luis Alberto, che a differenza dello scorso anno è partito molto bene.
La Spal ha invece 0 punti sul tabellina ed è in fondo alla classifica dopo le sconfitte rimediate contro Bologna ed Atalanta. Semplici punterà sul suo attacco, con Petagna prima punta che sfrutterà in tutti i modi gli assist di Di Francesco e i due esterni ex Atalanta, D’Alessandro ed il nuovo arrivato Reca.

 

Dopo le sfide del pomeriggio andremo invece a gustarci un buon antipasto, con protagoniste Roma e Sassuolo. I giallorossi vogliono finalmente la vittoria nella terza partita all’Olimpico, con Mkyatarhian e Smalling che esordiranno dal primo minuto ed il primo lo farà anche a causa dell’infortunio di Under. La squadra di Fonseca proverà dunque a sistemare le lacune difensive, sfruttando allo stesso tempo uno dei migliori attacchi della Serie A, rafforzatosi anche con l’arrivo del giocatore armeno ed ovviamente con la punta di diamante Edin Dzeko, che solo a nominarlo promette bonus. A centrocampo esordio invece per l’ex Fiorentina Veretout, ed in difesa vi consigliamo ovviamente Aleksander Kolarov. Il Sassuolo è partito molto bene, convincendo nella prima a Torino ed iniziando a fare punti sin dalla seconda giornata contro la Sampdoria, quando ha rifilato ai blucerchiati ben 4 gol. Su tutti consigliamo Berardi e Caputo, con l’esterno calabrese che, reduce da una tripletta, ha voglia di fare bene. Da notare anche Boga, che con la sua velocità proverà a stupire tutti.

 

Chiudiamo la domenica con la sfida tra Milan e Verona. Fin qui i veneti hanno fatto molto meglio, vincendo e pareggiando le prime due partite, anche grazie a Miguel Veloso e Tutino, che sicuramente lancerà molte volte verso la porta il nuovo arrivato Stepinski. Milan che invece è partito malissimo perdendo in trasferta contro l’Udinese e vincendo la seconda a fatica contro il Brescia. Dalle prime due uscite abbiamo capito che ai rossoneri manca ancora il gol, la maledizione del 9 deve finire velocemente e Piatek deve velocemente segnare, a differenza di quanto fatto nella scorsa giornata contro il Brescia, quando si è fatto ipnotizzare più di una volta da Joronen. Note positive della scorsa giornata sono stati di certo Paquetà, che da subentrato ha fatto la differenza, permettendo al Milan di rifiatare diverse volte, e Suso, che è in cerca di riscatto dopo due partite non giocate al massimo.

La sorpresa più bella però fino ad ora è stata senza dubbio il Torino, che vincendo le prime due partite è stata l’unica squadra ad essere a punteggio pieno con Juventus ed Inter, e grazie ad un rinato Zaza vorrà di certo continuare a vincere, anche grazie al bomber Belotti, che dopo il gol in nazionale contro l’Armenia vorrà segnare anche nella sua squadra. Dall’altra parte ci sarà invece il Lecce, che contro i granata vuole vincere, per evitare che venga già dato come fanalino di coda dopo solamente due giornate iniziali. I pugliesi vorranno farlo con Falco e Lapadula, che insieme fomrano una coppia niente male, e con il nuovo arrivato Babacar proveranno a portare i gol che servono ai giallorossi per salvarsi.

Eccovi tutti i consigli per la prossima giornata di campionato, sperando che possano farvi vincere contro i vostri avversari, portandovi moltissimi bonus.