È un fine settimana da brividi per gli appassionati di Fifa 19 Ultimate Team, che stanno vivendo una delle edizioni maggiormente coinvolgenti del più famoso videogioco di realtà virtuale calcistica: la EA Sports infatti, ha decretato l'uscita ufficiale di un nuovo scoppiettante team di calciatori speciali, la TOTGS (team of the group stage) in occasione della fase conclusiva dei gironi di Champions League. 

Le preziose carte, i cui valori sono stati appositamente potenziati, saranno disponibili nei pacchetti in edizione limitata, e racchiudono tutti i migliori interpreti di questo primo spezzone di coppa dei campioni, in un prezioso agglomerato di fenomeni, accompagnato anche dai 7 migliori dell’Europa League, competizione europea anch’essa di rilevante seguito. 

CRISTIANO RONALDO, IL GRANDE ESCLUSO

Nonostante sia stato reputato l'acquisto del secolo da parte della critica globale, Cristiano Ronaldo non figura tra le scelte della Ea Sports, che ha deciso di premiare piuttosto un altro talento bianconero: è Paulo Dybala a rappresentare i campioni d’Italia per l’occasione, autore di 4 reti per la vecchia signora rispettivamente messe a segno nei match disputati contro Young Boys e Manchester United, in cui l'argentino è stato sicuramente più decisivo del portoghese in fase realizzativa; complice di tale caratteristica anche il fattore espulsione che non ha permesso a CR7 di essere sempre impiegato. Tuttavia la Juventus ha già passato il girone con largo anticipo e si giocherà il primo posto nell'ultima uscita europea dell’anno sul campo degli svizzeri dello Young Boys, nella serata di mercoledì che vedrà invece la compagine dei Red Devils esibirsi al Mestalla di Valencia.  

 

UN PAULO DYBALA DA URLO

La Joya bianconera partirà sicuramente titolare nell’undici di Max Allegri nel match dello Stade de Suisse in programma per le 21 di Mercoledì 12 Dicembre, e in attesa di quello che sarà il verdetto del campo, non possiamo fare a meno di goderci un’analisi attenta delle sue straordinarie statistiche virtuali riportate nella sua versione speciale: 90 l’overall complessivo, in cui spiccano un dribbling ubriacante (92) e l’eccezionale mancino (87), non a caso specialità della casa per lui, che allo stesso modo gli hanno permesso di conquistare l’intero popolo bianconero in questi anni alla corte di Torino. 

Il cammino che trascina i sogni bianconeri verso la finale di Madrid del Wanda Metropolitano passa anche dalle preziose giocate dell’attaccante argentino, che adesso vanta anche una maggiore personalità in ambito internazionale, proprio quella che forse gli era mancata nelle occasioni precedenti, ulteriore motivazione che spinge un intero popolo a credere fortemente in un obiettivo più che mai realizzabile. 

 

I PROTAGONISTI

Ecco dunque la formazione al completo, dove figurano anche altri 3 rappresentanti delle squadre italiane, militanti anch’esse nella prestigiosa competizione europea: 

Il modulo è un 3-4-3 super offensivo, con lo spagnolo David De Gea tra i pali, subito dopo di fronte a lui il tris difensivo composto dal napoletano Kalidou Koulibaly, il blaugrana Jordi Alba ed il bavarese Mats Hummels; comparto difensivo d’acciaio a cui si lega un centrocampo altrettanto stratosferico con il danese Christian Eriksen in cabina di regia, cui fianco si collocano Nabil Fekir e Ivan Rakitic, anch’essi stelle assolute nei rispettivi club (Lione e Barcellona), mentre il ruolo di trequartista spetta al cochonero transalpino Antoine Griezmann, protagonista anche al mondiale di Russia con la sua nazione campione del mondo; l’attacco è un tridente assolutamente micidiale con il numero 10 per eccellenza, la pulga Lionel Messi, accompagnato dal polacco Robert Lewandowski e il verdeoro Neymar

Da aggiungere alla suddetta lista, una panchina stellare dal sapore italiano della serie A: il portierone nerazzurro Samir Handanovic, la Joya bianconera Paulo Dybala e il numero 9 giallorosso Edin Dzeko, cui si aggiunge il gallese del Real Madrid Gareth Bale, che si ritrova suo malgrado in panchina, nonostante sia uno dei pezzi più pregiati della formazione titolare dei campioni d’Europa in carica. 

Per quanto riguarda i 7 protagonisti della fase a gironi di Europa League, ecco i nomi dei prescelti: il centrale greco dell’Arsenal Sokratis Papastathopoulos, il centrocampista argentino in forza al Betis Siviglia Lo Celso, il giovane Loftus-Cheek per il Chelsea di Maurizio Sarri, il classe 99 Harvetz con il ruolo di trequartista e militante nel Bayer Leverkusen e gli attaccanti Dabbur e Tsygankov, protagonisti con il Salisburgo e la Dinamo Kyev: da aggiungere a questi nomi il laziale Marco Parolo, disponibile per un periodo limitato attraverso il completamento di un obiettivo settimanale che coinvolge i players a capitalizzare ben 8 vittorie, dove dovranno necessariamente segnare con giocatori italiani nella modalità Division Rivals, anch’essa introdotta quest’anno, esattamente come la partnership delle competizioni Uefa.