Claudio Marchisio torna alla Juve? Da nostalgico dell'ottimo Claudio Marchisio mi farebbe un grandissimo piacere, adoravo il suo impegno, la sua classe, la sua duttilità.

Marchisio nasce mediano giocando da titolare nella Juventus di Deschamps, nell'unico anno di serie B della storia bianconera. Poi si completa in una mezzala completa, impara ad offendere ed ad inserirsi nelle azioni d'attacco realizzando addirittua 10 goals nella stagione 2011-2012 9 in campionato più uno in Coppa Italia sotto la guida di Antonio Conte. Trasferitosi Andrea Pirlo negli stati uniti si reinventa regista, non facendo rimpiangere l'amico ex Milan.

Ha trascorso gran parte della carriera alla Juventus, club con cui ha vinto sette campionati di Serie A consecutivi (dal 2011-12 al 2017-18), uno di Serie B (2006-07), tre Supercoppe italiane (2012, 2013 e 2015) e quattro Coppe Italia consecutive (dal 2014-15 al 2017-18). Dopo la B ha giocato una stagione nell'Empoli in prestito e poi rientra subito a casa.

La Juventus è sempre stata casa sua dal 1993 in poi, anno in cui inizia ad indossare la maglia bianconera delle giovanili. L'ultimo anno lo ha trascorso tra le file dello Zenit San Pietroburgo in Russia. Prorio in russia si è infortunato e quindi operato. Per questo fa visita al J Medical l’ex centrocampista bianconero è andato oggi pomeriggio, insieme a Giorgio Chiellini al centro medico della Juventus, solo per un controllo nell'ospedale di famiglia. [Calcionews24]

Il calciatore dello Zenit sta lavorando per recuperare l’infortunio e l’operazione chirurgica dello scorso aprile. Mentre dall’altra parte, il difensore bianconero si è presentato per alcuni normali controlli. Sicuramente Giorgio Chiellini ha scelto questa giornata, per fare i soliti controlli di routine, per trascorrere un pò di tempo con un vecchio amico e compagno di tante vittorie con la juve e con la nazionale.

A rivelare la loro presenza è stato Tuttomercatoweb

Merih Demiral al suo primo giorno in bianconero

Primo giorno nel pianeta Juventus per Merih Demiral. Il giovanissimo difensore turco questa mattina si è presentato al J Medical dove ha svolto le visite di rito, superate a pieni voti le visite si prepara a scrivere la propria storia in bianconero.

Come avevo gia scritto il 5 giugno, il giovane centrale, classe 1998, si trasferisce alla corte di Maurizio Sarri con la formula della cessione a titolo definitivo: 15 milioni di euro la cifra spesa per acquistarlo dal Sassuolo dove, da gennaio, si è messo in luce nel campionato italiano. 

E' dunque Merih Demiral il primo rinforzo per la difesa, che dalla prossima stagione sarà orfana di Barzagli. Il Turco vanta 4 presenze con la Nazionale maggiore turca e 13 con l'Under 21 euroasiatica. È un difensore che, grazie alla sua imponente stazza (1,92 m), riesce a prendere posizione liberando l'area da eventuali cross avversari. Si rende inoltre spesso pericoloso anche in area avversaria in occasione dei calci d'angolo. [Wikipedia]

Quattordici presenze e due gol in Serie A per Merih Demiral, arrivato al Sassuolo a gennaio dopo una prima parte di stagione in Turchia. Diventato presto un pilastro della difesa di De Zerbi, il classe 1998 è pronto al salto in un top club. [GianlucaDiMarzio]

Anche l'Atletico Madrid aveva manifestato un forte interesse spingendosi fino ad un'offerta di 25 milioni, ma i bianconeri avevano già un accordo con i neroverdi e lo hanno fatto valere. La trattativa che ha portato il turco in Italia a gennaio era infatti stata fatta in sinergia con la Juventus che, a suo tempo, si era riservata l'opzione di acquisto a giugno per circa 15 milioni, circa il doppio di quando aveva speso il Sassuolo. [TuttoJuve]

Molto probabilmente, salvo clamorosi colpi di scena, i bianconeri lo terranno in rosa, dal momento che è ritenuto un giocatore molto forte e un difensore molto affidabile. Demiral non verrà ceduto in prestito ma sarà uno dei difensori sui quali potrà contare il neo tecnico Maurizio Sarri in vista della prossima stagione. [Calciomercato.com]

Nel campionato appena concluso, da quando Roberto De Zerbi lo ha iniziato a schierare nell’undici del Sassuolo, il centrale turco non ha saltato neanche una partita collezionando in totale quattordici presenze condite con due gol realizzati entrambi al Chievo Verona. [Calciomercato.com]

In bocca al lupo giovane campioncino, fatti valere.