Giornata molto importante per la Juventus in Champions League, ma soprattutto per CR7 che torna su quel campo che lo ha consacrato come vero e proprio fenomeno mondiale.
Al Manchester, sponda United ha vinto la sua prima Champions e segnato ben 118 gol, come potrà fare a meno di pensare a quel periodo? Come non bastasse Domenica giocheranno Barcellona e Real Madrid, match valido per la 10' giornata del campionato spagnolo e cosiddetto Clasico che, per la prima volta dopo tanti anni, vedrà le due squadre affrontarsi senza i loro due campioni. Cristiano Ronaldo, venduto in estate dal Real alla Juventus e Lionel Messi, out per la frattura dell'osso radiale del braccio destro. Sarà un Clasico ridimensionato?

​​​​​​Sul Manchester United - Lui stesso sui social ha scritto "grazie per il caldo benvenuto, mi sento sempre a casa qui". Inizió allo United nel 2003 con un certo Ferguson in panchina, per arrivare nel 2008 a vincere la sua prima Champions, proprio prima di approdare nel 2009 al Real Madrid. Oggi torna all'​​​all'Old Trafford da avversario con la sua Juventus e dopo un espulsione che lo ha tenuto fuori nella scorsa partita. Ronaldo ricorda anche gli applausi che ricevette nel precedente ritorno al suo vecchio stadio con la maglia del Real: "i tifosi mi vogliono bene come io voglio bene a loro". Naturalmente, nonostante tutte queste belle parole, Cristiano pensa solo alla vittoria della sua Juve. Sarà sicuramente una bella partita, piena di bei ricordi da entrambe le parti, ricordando anche la presenza di un altro ex, Paul Pogba. 

Un Clasico senza palloni d'oro - La decima giornata della Liga vedrà lo svolgersi del Clasico, il Derby che Derby non è, tra Real Madrid e Barcellona. Questo match si si giocherà senza i due fenomeni in campo, Lionel Messi, fuori per un infortunio al radio del braccio destro, e Cristiano Ronaldo, venduto dal Real alla Juventus in Estate. L'ultima volta che si era giocato il Clasico senza i due campioni risale al 23 Dicembre 2007, ben 11 anni fa, quando la pulce era fuori per infortunio mentre CR7 era ancora al Manchester United. Senza i due monopolizzatori dei palloni d'oro degli ultimi 10 anni sarà sicuramente una partita "più umana" tra due squadre comunque fortissime, ma che perderanno sicuramente qualcosa per via di tali mancanze. Sicuramente non vivremo il consueto scontro tra "messiani" ed i "ronaldisti​​​​​​, che in questa occasione toccava il punto più alto. Giocatori molto forti ci sono comunque in entrambe le squadre, vedi Bale oppure Suarez, ma senza i due marziani non è più la stessa cosa.