E' presto per mettersi a fare i conti, prestissimo, ma proviamo comunque a proiettarci con le previsioni basandoci su quanto abbiamo visto fino adesso della squadra di CONTE e analizziamo dove possono essere i punti di domanda di questa squadra che comunque ha mostrato già da subito di avere un'identità ben precisa.

DIFESA - La difesa al momento è il reparto che funziona meglio, non solo nell'Inter, ma nell'intero campionato Italiano. Al netto di alcune difficoltà di adattamento al modulo a 3 Godin DeVrij e Skriniar (+ Handa)  potrebbe essere tranquillamente una linea difensiva di una formazione ALL STAR , mentra D'Ambrosio proprio nella giornata di ieri si è confermato essere un Jolly preziosissimo sopratutto in campionato. Inoltre consideriamo anche il fatto che tutti i difensori nominati precedentemente hanno nel loro CV numeri piuttosto rilevanti anche per quanto riguarda la fase realizzativa. Completano la batteria un Ranocchia che oramai sembra aver raggiunto la sua dimensione e la sua serenità da gregario e la giovane promessa Bastoni che, visto i compagni di allenamento, ha tutto il tempo per diventare uno dei futuri centrali di livello mondiale.

CENTROCAMPO - I centrocampisti centrali sono quelli che sembra si siano già perfettamente integrati negli schemi e nei movimenti del nuovo allenatore (e come potrebbe essere diversamente con Conte in panchina?). La qualità di Brozovic, Barella e Sensi che ha portato l'Inter in testa alla classifica non ha ancora trovato valide alternative in panchina dove sia Vecino che sopratutto Gagliardini sembrano ancora in leggero ritardo di condizione. Le fasce sembrano invece il reparto ancora incompleto. Biraghi ieri ha esordito con un assist vincente e potrebbe rilevarsi l'ennesimo colpo di mercato eccellente fatto in sordina mentre sia Asamoah che il Jolly D'Ambrosio si sono confermati affidabili e diligenti nella loro interpretazione , quello che davvero manca da quelle parti del campo è la tipica Freccia, sopratutto in campagna Europea, il ruolo che sarebbe spettato a Perisic se fosse rimasto e che ci si aspetta faccia LAZARO, che però ancora non si è visto... ma c'è ancora tempo.

ATTACCO - L'attacco è il reparto che ad oggi mi convince meno. Intendiamoci, l'acquisto di Lukaku (ancora non al 100%) si è rilevata un'ottima scelta. Il gigante belga si è perfettamente integrato nella realtà interista e ha legato con Conte in un modo che nulla potrà andare storto da qua fino a fine stagione. Il problema principale è nei giocatori che a turno hanno affiancato Romero. Lautaro non mi convince. Non mi convince nei numeri, nelle giocate e nel linguaggio del corpo e il timore che possa fare la fine di Zarate purtroppo ce l'ho. Politano sembra già più utile alla causa ma rimane il fatto che nessuna delle seconde punte messe a  "girare attorno" al gigante, sembra aver convinto.
Le speranze ad oggi sono riposte tutte in SANCHEZ, ma molti di noi non hanno dimenticato un ESPOSITO in panchina, l'augurio è che qua a fine stagione non si finisca per rimpiangere l'ex capitano ICARDI e i suoi 30 gol stagionali.