Nei mesi scorsi speravo che Marotta prendesse Conte per la panchina della mia squadra. Ancora prima sono stato contento dell'ingaggio di Marotta. 

Oggi non nego che l'atteggiamento sul mercato mi sta deludendo molto. Come ho già scritto in qualche articolo recente, strapagare un giocatore perchè lo vuole un allenatore è un errore clamoroso. Oggi Conte ha chiaramente  esternato la sua scontentezza  per  il mancato arrivo degli attaccanti e per le mancate cessioni.  

Un allenatore non può esternare in questo modo contro la dirigenza in conferenza  Non può farlo in questo modo. Lo ha fatto Spalletti sbagliando ma lo fa anche Conte sbagliando.  

Mi sorprende che Marotta accetti questo. Ma mi chiedo: cosa ha promesso a Conte prima di ingaggiarlo? Davvero gli ha garantito l'acquisto di Lukaku? davvero gli ha promesso tante cessioni prima del 20 luglio? 

Sono tanti anni che seguo il calcio e  mi sono fatto l'idea che  la dirigenza deve fare il mercato e prendere giocatori adatti al gioco dell'allenatore che ha ingaggiato. 

Anche Mourinho nel 2009 fece dichiarazioni simili a luglio. Fece pressioni per far portare Deco e Carvalho. Alla fine gli portarono Lucio e Snejider e alla fine la mossa fu vincente. Fu soddisfatto su  Quaresma. Fu strapagato al Porto e sappiamo che non ha avuto grande successo.
In un altro contesto, Mancini per Kondogbia o Spalletti per Nainggolan.     
Mancini ha fatto praticamente la campagna acquisti nel suo ritorno con risultati disastrosi.

La società deve fare il mercato. I dirigenti. L'allenatore deve allenare i giocatori a disposizione  e dire quello che vuole dire nelle riunioni  private. 

In questo senso, Marotta ha delle responsabilità. Evidentemente non ha abbastanza forza per tenere l'allenatore sul suo campo. Se per ingaggiarlo gli ha promesso cose che non è certo che possa realizzare allora ha sbagliato.

Vedremo il proseguo, ma purtroppo la via che si sta intraprendendo è quella sbagliata. 

 

 

Bassano Giancarlo