Oramai si è arrivati ad un punto della stagione dove inizia a delinearsi bene quello che potrà essere il quadro finale dei campionati.

Se in SerieA pare essere indiscusso il fatto che la Juventus abbia vinto il suo trentacinquesimo scudetto, che probabilmente allo Stadium, in modo irrispettoso, diventerà il numero 37, discorso ancora incerto per la zona retrocessione.
Chievo, Empoli, Frosinone, Bologna e Udinese. Tre tra queste cinque squadre saranno quelle che sembrano essere destinate a retrocedere. E non è da escludere un duello fino all'ultima giornata proprio tra Udinese e Bologna.

In Serie B vi è un quartetto di testa frizzante che si giocherà fino alla fine la promozione diretta in Serie A, tra Palermo, Brescia, Lecce e Pescara, una piccola riscossa delle squadre meridionali, almeno nel campionato degli italiani. In Serie C, anche se ufficialmente Lega Pro, ma per gli italiani sempre Serie C, ed è forse il caso che qualcuno proponga il ritorno al vecchio e storico nome.

Nel girone A la situazione è più equilibrata che altrove, per la promozione  in B  tra Vercelli, Piacenza,Carrarese e Arezzo. Discorso diverso, per il girone B e C, dove il primo posto pare essere oramai messo in cassaforte da parte del Pordenone, da una parte, e Juve Stabia dall'altro. Per gli spareggi il pole vi sono al momento nel girone B Imola, Triestina, Fermana  e nel girone C Trapani,Catania e Catanzaro.

Per quanto riguarda la zona Play Out, sicuramente nel girone A Piacenza calcio,Arzachena,sono quelle che dovranno fare delle imprese per sfuggire al rischio retrocessione, nel girone B, Albino Leffe è ultima con un blocco di sei squadre che cercheranno fino alla fine di evitare la zona Play Out, e sono Verona, Giana,Fano, Renate,Teramo e Rimini, nel girone C, il Matera a - 16 e Paganese a 9 punti sono le squadre messe peggio tra tutti i campionati professionistici dalla A alla C, mentre Viterbese, Siracusa,Rieti e Bisceglie si daranno battaglia fino alla fine per evitare la zona Play Out.

Interessante notare come nel girone C ben quattro squadre calabresi si trovano in zona Play Off. Catanzaro, Vibonese, Reggina e Rende, mentre il Cosenza è in serie B che cercherà di mantenere la categoria. Ciò a conferma che in Calabria il calcio sta rialzando la testa a buoni livelli, sperando che un giorno possa ritornare in Serie A.