La dirigenza nerazzurra è stata brava a cogliere l'occasione e prendere un giocatore di qualità a parametro 0 con un ingaggio sostenibile. Christian Eriksen non si sa se tornerà a giocare. Quindi in una situazione economica non facile brava l'Inter a prendere un giocatore di qualità a 0.
Calhanoglu è stato un perno fondamentale del Milan di Pioli. Ha giocato sempre titolare e ha saltato partite solo per Covid o infortunio, ma mai per scelta tecnica. Un giocatore offensivo capace di dribbling e visione di gioco, capace anche di fare assist. La scorsa stagione è stato il miglior giocatore nei 5 top campioni europei per occasioni create.
Sarà curioso di vedere come si integrerà con la squadra e come Inzaghi lo schiererà nel modulo di gioco che  comunque non si discosterà molto da quello di Conte.
Nel titolo parlo di disastro Milan perchè quando una società perde a 0 due suoi titolari nel pieno della carriera esce sempre sconfitta. Donnarumma è uno dei portieri più forti al mondo, mentre Calhanoglu è un buon giocatore su cui la società avrebbe potuto ricavare un bel venticello se avesse deciso di cederlo prima. 
Così come se l'Inter avesse perso Icardi a 0 sarebbe uscita male da quella situazione. O se la Juventus perdesse Dybala a 0 uscirebbe sconfitta.   Puoi lasciare andare via così giocatore di 35-36 anni anche importanti (come il caso  Aguero-city) o giocatori che sono delle riserve ma di livello basso.  
Ma i calciatori che sono top o quasi all'interno della tua squadra, nel pieno della carriera e con un forte potenziale rimunerativo in caso di cessione non puoi perderli a zero.  

Bassano Giancarlo.