Mi sento in dovere morale di scrivere queste poche righe in quanto quest'anno sono sempre stato tra quelli in prima linea che hanno criticato Brozovic e Gagliardini.

Ieri contro il Napoli Brozovic sembra aver trovato il suo ruolo ideale: è stato semplicemente perfetto e solo Eder ha rovinato quella che poteva essere anche la ciliegina sulla torta di un'intera partita... un assist al bacio dopo una cavalcata di 40 metri palla al piede. 
Anche Gagliardini finalmente ha mostrato il giocatore che può essere, soprattutto all'inizio gara quando ha provato anche un paio di incursioni in Area.
Bravo anche Spalletti: la squadra ha mostrato grinta e soprattutto si sono visti i giocatori darsi una mano l'un l'altro.
Ottima comunque la tattica di passare al  4-4-2 in fase di non possesso.
Altra cosa che ho notato: una grande precisione nel palleggio e nel giro palla, una cosa che non si vedeva da non so quanto.

Forse solo due scelte non mi sono sembrate tanto felici (col senno di poi ovviamente), l'ingresso di Eder in campo che ha sciupato la palla più clamorosa dell'inter di tutta la partita e ha impiegato davvero troppo tempo per entrare in partita e lo spostamento di Cancelo sulla destra che ha creato un qualche disagio nel portoghese, perché ha infilato una serie di passaggi sbagliati uno dietro l'altro.
Niente di grave comunque, Cancelo rimane uno dei più forti terzini di questo campionato, forse Spalletti l'ha fatto anche per equilibrare la fase di spinta su entrambe le fasce e dare copertura maggiore dove agiva Insigne, tenendo D'Ambrosio da quelle parti.

Una mezza rondine comunque non fa primavera, ma la buona prestazione contro il Napoli conferma la bontà della rosa dell'Inter e che la maggior parte di problemi di questa società stanno tutti nella testa.