Un giocatore poco noto ai più ma, signori, uno di quelli che quando calcia fa venire in mente immediatamente qualcosa di divino e già precedentemente osservato sui campi di calcio, ovvero un piede destro che solo un certo David Beckham sapeva usare cosi similmente ad un pennello per affreschi.

Stiamo parlando del centrocampista centrale della nazione dei canguri Aaron Mooy, 27enne in forza all'Huddersfield Town militante nella Premier League che ieri, senza ombra di dubbio, ha ben figurato nella partita persa contro i più quotati francesi.

Un ragazzo in possesso di un raggio illimitato di lancio, uno che riesce a disegnare traiettorie davvero piacevoli alla vista di chi osserva una partita di calcio e soprattutto una capacità di calciare punizioni e fendenti davvero superba.

Il Machester City, ha, come spesso gli capita, visto giusto con i suoi osservatori che nel 2017 ne consigliarono, caldamente, l'acquisto a parametro zero, dal Melbourne City.

Ora, dicevamo, la militanza, in prestito, in quell'Huddersfield Town rivelazione per buona parte di stagione in Inghilterra, ed una valore di mercato almeno raddoppiato, grazie anche all'uso continuo in campo (36 presenze) che il mister David Wagner ha deciso per il ragazzo nato a Sydney.

Segnatevi questo nome dunque e chissà che qualcuno in cerca di un regista dai piedi parlanti si inizi ad informare su questo talento rimasto fino a ieri nell'anonimato calcistico europeo.