Sciarelli: Buonasera, il sig. Arsenico da Roma?

Arsenico: Sì, sono io, buonasera dr.ssa Federica Sciarelli! La contatto perché sono molto preoccupato! Vorrei denunciare la scomparsa di un calciatore, molto famoso, della Roma...

Sciarelli: Sig. Arsenico se la sente di lanciare un appello, in diretta VxL?  


L’APPELLO
Recentemente I tifosi romanisti non hanno potuto fare a meno di constatare che Alessandro Florenzi, capitano in pectore dei giallorossi, è sparito dai radar di Trigoria.
Dall’infermeria capitolina - almeno per il momento -  non filtrano voci che giustificherebbero l’assenza di Alessandro a causa di un infortunio. I tifosi della Lupa, possono tirare un sospiro di sollievo.

Scartata la prima ipotesi - quella più dolorosa per un calciatore: perché la salute viene prima di tutto - non mi resta altro che formalizzare la seguente spiegazione, sperando sia convincente: Alessandro Florenzi non rientra, per x fattori, nel progetto tecnico e tattico della nuova Roma di Fonseca. Infatti nelle ultime partite di campionato - compresa l’inaspettata e dolorosa sconfitta di Parma - Alessandro non ha giocato, nemmeno, un minuto sebbene nel suo ruolo, da tempo, la Roma sia in piena emergenza a causa dell’infortunio, prima, di Zappacosta e poi quello, più recente, di Spinazzola. Nonostante la penuria di terzini di piede destro - la dirigenza capitolina è in attesa di una risposta dal webmaster di www.pellegrinaggi.com per la possibilità di un pellegrinaggio a Lourdes (i posti sono esauriti da tempo) - l’allenatore portoghese ha preferito puntare, deciso, sulle maestranze, scarse, di Santon e di conseguenza rinunciando - profano o genio? - alle competenze calcistiche, decisamente, più pregevoli di Florenzi.
I tifosi romanisti sono divisi - come sempre del resto quando sulla graticola ce un Romano de Roma - tra chi lo vorrebbe vedere scendere in campo, da capitano, a rappresentare i gloriosi vessilli della magica e chi, al contrario, preferirebbe venderlo, senza tormenti, al primo offerente per una giusta offerta: una ventina di milioni e una decina di palloni.   

Su diktat di Antonio Conte che è un estimatore di Florenzi, Marotta si sta muovendo con largo anticipo per sbaragliare l’agguerrita concorrenza e con uno sforzo economico - da parte della parsimoniosa società nerazzurra - i dieci palloni sono stati approvvigionati...

Adesso gli amici interisti devono trovare i soldi...

 

CONCLUSIONE
Volete sapere cosa penso? Che sia giusto o sbagliato non mi interessa o meglio, rettifico: da bravo, finto, giornalista preferisco essere assolutamente imparziale; il mio compito è quello di raccontare e non quello, meno virtuoso, di giudicare... (Dedica per Mr K di VxL);

Sperando non siate stufi, voglio lasciare il mio contributo e scrivere, secondo il sottoscritto, dell’azione più bella di Alessandro Florenzi!

Coast to coast di Alessandro Florenzi che si dirige con uno scatto prodigioso verso la linea di fondo! I tifosi sono in estasi e gridano, felici, all’unisono: “Roma! Roma! Roma!”.  

Lo stadio Olimpico è una bolgia come mai lo è stato!!!!!

Olè! Olè! Olè! Olè! Olè! Olè! Olè!

La tensione nell’aria è palpabile, si taglia con una lama di un coltello. Al forte terzino giallorosso restano gli ultimi metri da percorrere in apnea e in solitario: coast to coast! Con una finta da campione, in piena trance agonistica, Florenzi supera l’ultima fila di cartelloni pubblicitari!
Salto prodigioso, da campione: Sotomayor!!!!!!

I tifosi sono in estasi e gridano all’unisono: “Alessandro! Allessando! Alessandro!”.  

Lo stadio Olimpico è una bolgia come mai lo è stato!!!!!

Olè! Olè! Olè! Olè! Olè! Olè! Olè!

Solo un maledetto cartellone pubblicitario, poco meno di cento gradini dalla tribuna e poi ormai sfinito, al grande campione, non resta altro che un abbraccio………….ALESSANDRO FLORENZI!!!



Arsenico17