Parlando in modo freddo dell'Empoli possiamo dire; 38 punti, 10 vittorie (due in più di Fiorentina e Genoa), 8 pareggi e 20 sconfitte.
Dopo un mercato estivo pieno di entusiasmo, ma che ha portato ben poco agli azzurri, quello di gennaio è un mercato da incorniciare, Dell'Orco e Dragowski hanno permesso all'Empoli di ridurre i gol subiti in maniera decisa e definitiva, Farias in coppia con Caputo sono stati capaci di far tremare tutte le difese nel girone di ritorno, centrocampo sempre impeccabile e la scoperta di Di Lorenzo hanno permesso all'Empoli di arrivare vicino ad un sogno che dal 2016 non si avvera, rimanere più di un anno in A.

Nasce nel 1920 e adesso ha uno dei presidenti più longevi nel panorama italiano, Fabrizio Corsi, diventato presidente quando aveva appena trent'anni. Tra alti e bassi arriva a giocarsi i preliminari di Europa League nella stagione 2006-2007, ma la sua storia fa altalena tra Seria A e Serie B.

Ma facciamo una cosa che nel calcio ormai non si fa più, cancelliamo questi numeri, parliamo veramente dell'Empoli. 
Siete mai stati ad Empoli? Città tipica toscana, dove si mangia bene e si respira aria buona, ma sapete qual è la cosa più bella di Empoli? Andare al bar e incontrare Ciccio Caputo che si mangia una pizzetta dopo l'allenamento del pomeriggio, è uno spettacolo. In un mondo in cui i giocatori vengono visti come divinità, vedere un uomo che ha bucato le difese per ben 16 volte quest'anno, mangiare una pizza a fianco a te e magari che scherza anche, ti fa capire perché questa Serie A non merita l'Empoli! 

Siete mai stati ad Empoli la domenica? C'è aria di domenica vera e propria, tutti a correre in gastronomia perchè a casa si farà un pranzo veloce, poi dritti a sostenere la squadra, a fine partita tutti al Bar Cristallo a fare aperitivo. La squadra di calcio è il motore sociale della città, c'è una connessione tra calcio e città che si sente non appena si scende dalla macchina o dal treno. 

L'Empoli gioca allo stadio Carlo Castellani e la tifoseria non ha una curva, gli ultrà (i Desperados) si collocano in Maratona. L'Empoli è spesso preso in giro dai rivali della Fiorentina per lo stadio abbastanza antiquato, con addirittura alcune tribune costruite con impalcature leggere. 
Ma i Fiorentini hanno mai mangiato nell'aera VIP del Castellani? Tagliolini al tartufo a volontà, pizza, gelato, vino e tanto altro, se fosse per il buffet, l'Empoli sarebbe da Champions League. 

E i tifosi? Non abbiamo parlato dei tifosi, i tifosi sono orgogliosi e mica poco, per loro c'è solo l'Empoli, puoi fermarli per strada a qualsiasi ora e loro saranno sempre felici di condividere i loro pareri sulla formazione mercato ecc...
L'allenamento per l'Inter è stato a porte aperte, Empoli era tutta là ad urlare e a sostenere i loro ragazzi, non importa se le speranze erano poche, il tifoso empolese ci sarà sempre.

Tornando sul campo, l'Empoli ha lanciato alcuni dei giocatori migliori che ci sono in alcune squadre, volete 2 nomi? Paredes e Zieliński, quest'anno Bennacer e Traorè sono oggetto di desiderio di molte big italiane ed europee. 

L'Empoli tornerà tranquilli, pensate che nel suo inno (La tua Squadra Del Cuore) c'è una strofa significativa che canta "Piangerai per davvero per una retrocessione", che ci fa capire di che pasta sono fatti gli Empolesi, di quanto sono attaccati a qualcosa che anche se li fa soffrire sono disposti a seguire fino alla fine la loro squadra, perché l'Empoli non è di tutti, è degli EMPOLESI.

Ci tengo a precisare che io NON sono empolese, sono interista, sono stato ad Empoli 6 volte quest'anno solo per passione, ma l'Empoli è riuscito a far innamorare anche me.

Scusa Empoli, perché una squadra come l'Inter, che è l'opposto di te, che viene tifata ovunque e a volte male, che non ha una tifoseria unita allo stadio, che ha perso tutti i principi morali, ti ha dovuto privare di quel sogno che io, da interista, speravo si realizzasse.
Grazie Empoli per aver ricordato a tutti cosa vuol dire amare il calcio.