Cosa c'è dietro all'acquisto di Keita Baldo? Forse la partenza di Perisic che proprio non ne vuole sapere di stare con la squadra data la sua mancata presenza in tournée per presunto ascesso. Oppure l'Inter pensa di rafforzare semplicemente la squadra, che Perisic vada via o meno.

Ció non toglie che l'Inter sta per prendere un altra "testa calda", un altro personaggio che Spalletti dovrà saper gestire bene, ma d'altronde è il suo forte: la situazione con Totti nonostante i mirini puntati dai tifosi sembra averla gestita bene quindi ragazzi come Keita dovrebbero essere una passeggata.

Quello che si chiede il tifoso: è il rinforzo giusto? Sicuramente Keita conosce già molto bene la seria A, è un acquisto in prospettiva. La cifra che pagherà l'Inter è grossa, ma coi prezzi di oggi, sembra un vero è proprio affare (22mln più bonus). A differenza di Di Maria che nonostante la fama e il brand che l'Inter alzerebbe, Suning dovrebbe investire almeno 60mln per un trentenne, che nonostante la qualità che aiuterebbe la rosa, potrebbe solo calare di forma o di valore.

Dunque zitti zitti, tra i battibecchi di Juve e Milan, l'Inter soffia il colpo che a inizio estate aveva infuocato  il mercato delle due rivali. Qualora dovesse chiudersi l'affare, l'Inter ufficializzerebbe il primo vero colpo "grosso". Come si può dire: "Tra le due litiganti, l'Inter gode...".

Bianoski