11:19 20/04/2017

Rispondo a Sacchi… questo è calcio-alternato! (o alternativo)!

Ieri era una notte di festa. Tutti euforici (gli juventini), tutti pronti a risalire sul trespolo tra qualche settimana (gli antijuventini). SI respirava un clima disteso e euforico anche nello studio di Premium. Il telecronista che esordisce con le frasi epiche, figlie della storica "il cielo è azzurro sopra Berlino" di Caressa. L'ex bandiera Trezeguet dispensa complimenti alla compagine bianconera… a cascata i commenti di Cesari, di Tacchinardi, di Pardo… arriva il turno del grande mister. Colui che dispensa complimenti a tutti tranne che ad Allegri e alla juventus.
Un incipit che sembra cambiare la storia, ma alla fine si arriva sempre li: "mi aspettavo dalla juventus qualcosa di diverso; questa squadra ha le qualità per imporre il proprio gioco. Non ha giocato assolutamente bene, ha fatto il classico gioco all'italiana di 30anni fa. Questi giocatori hanno delle qualità indiscutibili, ma la partita di ieri (tra Real e Bayern) e il gioco del Napoli non hanno nulla a che vedere con questa juve". Per fortuna ci ha pensato un cuore bianconero come Tacchinardi a rispondere a questo sproloquio, ricevendo un silenzio assordante da colui che era stato chiamato in causa.

Si, sicuramente la juve non fa del tiki tara il proprio credo, sicuramente il gioco del Napoli è spumeggiante e propositivo. Eppure il Barcellona è uscito dalla Champions e il Napoli annaspa dietro punti e punti di distanza dalla capolista. Credo che il calcio si stia evolvendo: dopo esser passati da un calcio di possesso palla e bel gioco (tiki taka di Guardiala), stiamo passando a un calcio totale dove chiunque, in qualsiasi ruolo, deve saper fare tutto. La vera forza e differenza di questa Juve, rispetto al Napoli, Roma, Inter e le principali squadre Europee è proprio saper fare tutto. Saper fare tutto al momento giusto. Una squadra che riesce a spegnere e accendere diversi interruttori nell'arco dei 90 minuti, ti restituisce una compagine senza apparenti punti deboli e verso la quale è difficile preparare una strategia di contrasto funzionale. Credo sia questo il segreto delle vittorie, ma soprattutto della fiducia che gli addetti ai lavori hanno verso questa squadra.
Ogni filosofia di gioco ha il suo contrario;
- il tiki taka ha bisogno di giocatori di qualità, in forma, e di una ricerca maniacale della costruzione del gioco. Questo è facilmente "battibile" correndo più dell'avversario e organizzando un pressing alto.
- Il gioco del Napoli è sicuramente bello da vedere, ma inefficace nell'arco dei 9 mesi di stagione; si ha bisogno di qualità, di ripetività dei movimenti, di forma fisica e, all'occorrenza, non si è in grado di soffrire e di gestire i momenti di difficoltà.
- Il gioco propositivo e europeo invocato da Sacchi sicuramente incendia gli spettatori, lasciando però perdere sistematicamente la fase difensiva. Nel calcio di oggi questo non è sostenibile.

Mio caro Sacchi, la juventus non sta praticando un calcio di 30 anni fa… la juventus, secondo la mia modesta opinione, sta praticando il calcio del futuro. Non sarà facile per le avversarie trovare un antidoto a questo "calcio alternato"…. che poi questo a lei non piaccia è un altro discorso. Ce ne faremo una ragione.

Commenta l'articolo

Accedi o registrati per poter commentare questo articolo.

o
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
Scrivi articolo

chi sono

Nessuna presentazione disponibile

Ultimi commenti

Faccio mea culpa... ti ringrazio per la segnalazione :)
Vai all'articolo - scritto alle 21:11 20-04-2017
Fosse domani la partita con il Real ci crederei anche io. Purtroppo il bello di questa squadra É anche il suo più profondo limite... Se non gioca a velocità pazzesca, poi he il gioco di Sarri é molto dispendioso, diventa una squadra medio bassa... E purtroppo credo siano entrati in forma troppo presto...
Vai all'articolo - scritto alle 10:46 22-01-2017
Se non si vuole questa pratica basta non mettere la clausola. Al momento che si stabilisce un prezzo, impicca che tu a quel prezzo sei disposto a privati del giocatore... Quindi alla fine sono tutti contenti. Poi tutte le pantomime dei presidenti servono solo a calmare la piazza... Credo che De Laurentis sta ancora festeggiando con ostriche e champagn
Vai all'articolo - scritto alle 10:27 04-09-2016
Ovviamente anno e non hanno
Vai all'articolo - scritto alle 12:24 27-08-2016
Non capisco o sinceramente l'articolo direttore... I cinesi hanno speso 100 mln in questo mercato... Thoir l'anno scorso ha speso gli stessi soldi di Suning e sappiamo come é andata... Se si fa un'analisi qualitativa magari se ne può parlare (anche se non vedo differenze iniziali tra il Kondogbia è il Joao Mario e il Gabigol e io Perisici di scorso anno)... Come sempre sara il tempo a dire tutto... Ma da qui a dire che i cinesi hanno cambiato l'Inter ce ne passa... Anche perché 5 giorni fa un vostro articolo era molto molto pessimista a riguardo. Menomale lo scudetto non si vince ad agosto e a suon di milioni...
Vai all'articolo - scritto alle 11:28 27-08-2016

Statistiche

Iscritto dal 21.02.2011

12 articoli scritti

88 commenti scritti

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni e per visonare Condizioni di servizio e informativa privacy