Il Milan ha trovato un introito nuovo dalla Cina.
Dopo Alpen water,
produttrice di bevande e soprattutto di un acqua minerale cinese, il Milan ha trovato un altro sponsor dalla Cina. Il sito di scommesse cinese Vwin ha firmato una partnership pluriennale con il Milan. Questo accordo porterà denaro fresco nelle casse rossonere ma soprattutto permetterà al Milan di essere pubblicizzato sul mercato asiatico poiché Vwin utilizzerà il marchio Milan per promuovere le sue attività in Cina. È il secondo sponsor che arriva dal paese asiatico. 

Tuttavia, nell'annunciare l'accordo con il Milan, Vwin è stata protagonista di una simpatica gaffe e nel suo sito, oltre a delle immagini di Bonucci con la maglia rossonera, per sbaglio è stato inserito il logo della Juventus, probabilmente confusi dal passato juventino del capitano rossonero. Il sito di scommesse cinese sta correggendo l'errore. 

Per il Milan resta aperta la porta per altre sponsorizzazioni che potrebbero arrivare dal paese asiatico. Ma non solo.
Per il Milan resta aperta anche la porta per la vicenda proprietà. Fassone ha annullato il suo viaggio in Cina, ufficialmente per gli impegni in Lega, ma la prossima settimana incontrerà dei rappresentanti del Fondo Elliott per fare il punto della situazione, anche per quanto riguarda il settlement agreement e forse per il mercato. Tuttavia il club rossonero si avvicina a diventare di proprietà del fondo americano, che con molta probabilità lo rivenderà ad un nuovo gruppo.

Capitolo mercato: anche qui troviamo una porta aperta, anzi un portone, pronto per essere attraversato da nuova entrate ma anche da delle uscite. E qualcosa si muove.
Il Milan sta trattando con l'Udinese lo scambio tra Gustavo Gomez e Jakub Jankto. Operazione che si può impostare con dei prestiti con diritto di riscatto o obbligo. Il Milan valuta Gomez 8 milioni. L'Udinese valuta Jankto 25 milioni, mentre il Milan non va oltre i 18 milioni di valutazione del centrocampista ceco in forza al team friulano allenato dall'ex rossonero Massimo Oddo. Si tratta.

Un' altra trattativa che si può imbastire è quella tra Torino e Milan per Borini. Mazzarri, neo allenatore granata subentrato all'ex Milan Sinisa Mihajlovic esonerato, lo ha messo in cima alla lista dei calciatori che vorrebbe in granata. Borini è in prestito al Milan dal Sunderland con obbligo di riscatto a 6 milioni. Il Torino potrebbe rilevare il contratto d'acquisto dal Milan e potrebbe spalmare l'ingaggio da 2, 5 milioni di Borini su più anni di contratto. 
Il Milan potrebbe prendere in prestito con diritto di riscatto dal Psg l'attaccante esterno brasiliano Lucas Moura classe 1994, che non trova spazio nel club francese. 

In uscita c'è anche Paletta. Piace a Bologna, Sassuolo, Lazio, Genoa e ad un club spagnolo. Partirà, ma non a titolo gratuito. Occhio, perché anche lui potrebbe entrare in qualche scambio. Può partire in prestito anche Zanellato. Piace al Bologna e in B. Vergara si avvicina al Bari, in Serie B. Si cerca una sistemazione anche per altri due fuori rosa come Vergara, ovvero Oduamadi e Mastour. Gabriel resterà. José Mauri in  bilico, ma può partire in prestito o essere inserito in qualche scambio.
E occhio al colpo extracomunitario come il brasiliano Lincoln: anche qui la porta è aperta.