Nel Milan in questa prima parte di stagione è sicuramente regnata la confusione. A inizio anno, durante la preparazione, il Milan si stava allenando per giocare con la difesa a 4. Dopo l'acquisto di Bonucci, la difesa è passata a 3. Dopo i risultati scandalosi con la difesa a 3, si è tornati a 4 dietro.

Ora con Gattuso, dopo un inizio a 3, come ho già detto, si è tornati a 4 dietro. E questa è stata la prima cosa buona fatta da Gattuso. Si inizia a fare un pò di chiarezza. Il Milan gioca con il 4/4/3. E questo è il modulo titolare del Milan. A volte capita durante alcune partite che la squadra si schieri con il 4/4/2, in seguito a delle emergenze o per avere più copertura a centrocampo se la squadra deve tenere il risultato. Comunque, il Milan ha un modulo titolare, ed è  il 4/3/3. Poi questo 4/3/3 può essere che si componga di 3 attaccanti, di cui 2 esterni e una punta centrale, oppure due punte, una alla Mandzukic per intenderci, ovvero "attaccante ovunque", una punta centrale e un attaccante esterno. Per intenderci di più, o gioca con Calhanoglu (o Bonaventura, che comunque rende di più come mezz'ala), Kalinic e Suso oppure con Cutrone, Kalinic e Suso.
Io personalmente non metterei più Kalinic ma André Silva, che è una priorità, ovvero valorizzare il portoghese. Ma ci torneremo.

La prima priorità è stato fare chiarezza sul modulo. E tornare alla difesa a 4. Ed è stato fatto. Il 4/3/3 è il modulo del Milan titolare, come ho già detto in precedenza. Ora ci vuole chiarezza su come interpretare questo modulo. Come ho detto prima, un conto è giocare con i 3 davanti con i due esterni puri e una punta centrale, e un conto è giocare con due punte e un esterno d'attacco, che si accentra spesso, dando l'impressione in un certo senso di un 4/3/1/2 mascherato, con un trequartista e due punte.
Per questo reputo molto meglio, anche per una questione di imprevedibilità e di essere più camaleontici, giocare con due punte pure, una che fa "l'attaccante ovunque" e un esterno d'attacco, che alterni giocate sull'esterno, ma anche che si accentri oppure che giochi la palla sul terzino che si sovrappone.

A centrocampo si gioca a 3. Il problema è che non c'è un alter-ego di Kessié. Un centrocampista simile a lui da mettere sul centro destra. Spero venga preso Seko Fofana dell'Udinese. Giocatore molto tecnico, che può giocare trequartista, centrocampista centrale e sul centro destra in un centrocampo a 3. Tuttavia in rosa ci sono, come alternative a Kessié, Zanellato e adattabili Montolivo e Locatelli. Nessuno di loro, come modo di giocare, sono simili a Kessié. Fofana è quello che si avvicina di più, ecco perchè lo prenderei. Nessuno ha l'irruenza di Kessié ne' la sua esplosivita'. Locatelli come mezz'ala non ha reso molto, Zanellato sembra ancora un pò acerbo e Montolivo è un ottimo ruba palloni, ma non ha l'inserimento di Kessié, né l'irruenza e la velocità dell'ivoriano. Tornando a  Manuel Locatelli, meglio centrale di centrocampo. Però, come si può appurare, se non c'è Kessié, il gioco del Milan a centrocampo cambia, perché l'ivoriano al momento, ha caratteristiche uniche nel centrocampo rossonero. Poi se arriva Seko Fofana allora sarà un altro paio di maniche.

Un altra priorità, è quella di valorizzare André Silva. Qui c'è poco da dire. L'ho detto spesso e lo ribadisco adesso. Il portoghese deve essere valorizzato e deve giocare titolare. Il tridente d'attacco rossonero titolare deve essere Cutrone, André Silva e Suso. Non solo in Europa League ma anche in campionato italiano.

Proseguendo con le priorità del mercato, deve essere preso un esterno d'attacco, considerato che Bonaventura verrà impiegato principalmente come mezz'ala sinistra e viene a mancare una alternativa in quel ruolo. Borini, Suso e Calhanoglu sono i tre esterni d'attacco di ruolo. André Silva, Cutrone e Kalinic le 3 punte di ruolo presenti nell'organico rossonero. Un acquisto in avanti sarebbe prioritario. Sia se viene preso un esterno e sia se viene preso un attaccante centrale. 

La priorità delle priorità per quanto riguarda gli acquisti da fare è comprare una alternativa a Kessiè. Come ho già detto, Seko Fofana sarebbe perfetto. Poi il resto è subordinato alle uscite. Se parte Locatelli in prestito secco, allora deve arrivare un centrocampista centrale. Mousa Dembele' sarebbe un buon rinforzo. Il centrocampista belga  classe 1987, e' in scadenza con il Tottenham e non sarebbe una operazione onerosa. Se parte Luca Antonelli, allora va sostituito prendendo un pari ruolo, ovvero un terzino sinistro.

Si parla di un interesse del Milan per Izzo. In cambio al Genoa potrebbe finire Zapata. Non so se davvero verrà impostata una trattativa per questo difensore valutato circa 12 milioni, ma non la ritengo personalmente una priorità, nonostante le uscite certe di Paletta e Gomez. Un buon difensore ma non è una priorità di questo mercato di gennaio rossonero. Sono altri i ruoli da coprire, come spiegato prima.

Chiudo parlando di Gigio Donnarumma. Gigio resterà al Milan in questa finestra di mercato. L'anno prossimo sicuramente partirà. Il Milan se lo farà pagare bene, sui 70/75 milioni di euro minimo. Il canterano rossonero promette bene ma deve crescere e migliorare. Ancora fa troppi errori. Pecca di carattere e quando è sotto pressione non rende. Chi non ha carattere non può stare al Milan. Deve maturare e decidere con la sua testa, non con quella del suo procuratore. L'anno prossimo se ne andrà e a me non dispiace da tifoso. Non ne posso più di questa storia e dei suoi criptici e velati "mal di pancia". Non mi interessa dove andrà.
L'importante è che il Milan se lo faccia pagare bene. E Mirabelli ha fatto capire che per Gigio i costi per acquisirlo sono altissimi. Psg, Premier League inglese e Juventus sono i club interessati o comunque il campionato dove puo'andare. Le destinazioni piu probabili. Juventus sembra quella più defilata e Allegri sembra non interessato ad averlo alla Juventus, poiché preferisce puntare su Szczesny.
È una operazione molto onerosa tra ingaggio da corrispondere a Gigio e più il cartellino da rilevare dal Milan. Favorito vedo il Psg. Sicuramente l'anno prossimo sarà prioritario risolvere questa grana. Al Milan ci deve restare chi lo vuole davvero.

I pupi viziati non servono al club rossonero. Se veramente si ama il Milan ci si resta senza creare polemiche. Opinione mia, penso che Gigio non sarà mai un top player nel suo ruolo. Troppe pressioni su di lui. Andava fatto crescere con calma. Io penso che, una volta via dal Milan, si perderà e resterà una eterna promessa incompiuta.