Fine giugno 2015, arriva a Milano sponda rossonera il trascinatore del Siviglia in campionato ed Europa League, Carlos Bacca. 

Il colombiano fu accolto con clamore. Aveva fatto vedere grandi cose con la maglia degli andalusi e si era laureato poche settimane prima come campione in Europa League. Doveva essere il top player del Milan.Per il mio modestissimo parere il colombiano non è mai stato un grandissimo attaccante, ma c'è da dire che il suo in queste due stagioni lo ha fatto, segnando anche abbastanza. 

Sembra però che sia lui che Lapadula siano con la valigia in mano perché Montella abbia chiesto specificatamente, o almeno cosí si evince dalle testate giornalistiche, Kalinic, attaccante croato in forza della Fiorentina dei Della Valle. Kalinic non lo ritengo personalmente chissà quanto più forte di Bacca e personalmente sono del parere che non farebbe fare il salto di qualità che il Milan spera e deve fare. 

Qualche settimana fa si parlava di un Milan intenzionato a spendere 80 milioni per Morata, sempre piú vicino allo United, cifra che io stesso ho ritenuto eccessiva ma che considerato le cifre di oggi e l'età del giocatore non è poi cosi esagerato. O addirittura 100 per Belotti, che ne vale, o almeno sempre secondo il mio modesto parere, al massimo 60 se vogliammo esagerare. Fossi il Milan, che fin'ora si è mosso in modo magistrale sul mercato, questi 80/100 milioni li investirei per H. Kane, attaccante in forza al Tottenham, capocannoniere della Premier. 

Perché proprio lui? 

1) Per la sua giovane età, sarebbe un investimento esoso ripagato però in tanti anni. 

2) Per caratteristiche fisiche ricorda molto Kalinic, dato che a Montella piace è un punto a favore.

3) È un giocatore di un' incredibile intelligenza tattica, sa sempre dove va la palla e qual'è la scelta migliore da fare.

4) È uno dei boomber piú prolifici in Europa e ha messo a segno anche tanti assist, dettaglio da non sottovalutare. 

5) Sarebbe un colpaccio anche a livello di marketing, dato che H. Kane è un beniamino in patria ed avvicinerebbe molti inglesi al Milan.

6) Tra i vari giovani in circolazione ha sicuramente molta esperienza europea, non solo con la nazionale ma anche tra Europa League e Champions. 

Che dire, H. Kane farebbe fare il definitivo salto di qualità al Milan.