Non sarà forse l'attacco stellare del PSG o del Manchester city, o quello solito del Barcellona, ma è certamente un signor attacco quello del Liverpool.

Formazione costruita per attaccare, con tre attaccanti e segna, segna tanto. Sbilanciamento offensivo che paga con una difesa non sempre all'altezza del suo attacco, troppi errori a partire dall'estremo difensore.

Nel solo mese di dicembre in 7 partite il Liverpool ha realizzato la bellezza di 25 gol.  Si parte contro il Brigthon, i Reds vincono in trasferta per 5-1 , poi 7-0 contro lo Spartak Mosca, un misero 1-1 contro l'Everton nel derby della città del Beatles, poi ancora un misero 0-0 contro il West Brom, ma ecco la ripresa della macchina del gol ben 4 legnate contro  il Bournemouth, 3 contro l'Arsenal, 5 contro Swansea City.

I giocatori che segnano di più sono Salah, sicuramente rimpianto a Roma, il grande talento Firmino, un ritrovato Coutinho, Manè, Can e Sturridge che pare essere destinato a lasciare il Liverpool, come Can, dove in effetti gioca poco ma per quel poco che gioca, ha una media discreta e che potrebbe fare la differenza in alcune squadre della Serie A dove il livello è sicuramente più basso rispetto a quello inarrivabile della Premier.

Da segnalare il primo gol in casa del Liverpool di  Oxlade-Chamberlai, 841 minuti e solo 2 gol, una grande delusione rispetto alle attese e alla super presentazione che ha accompagnato il giocatore, ma ha ancora il tempo per riprendersi il suo spazio e quel tempo che merita, perchè questo Liverpool merita un piazzamento importante, un piazzamento in zona Champions è sicuramente il minimo a cui ambisce  questa formazione che ha, dopo anni di problemi, iniziato ad entusiasmare nuovamente i suoi tifosi di tutto il mondo.