Ieri sera sono andati in scena gli ultimi match di qualificazione per il mondiale di Russia 2018. La Francia vice-campione d'Europa ha battuto la Bielorussia per 2-1 e ha staccato il pass per il mondiale russo pur avendo giocato la maggior parte dei match abbastanza sottotono come noi italiani.

Infatti Francia e Italia sono così lontane ma anche così vicine. Guardando le statistiche entrambe hanno chiuso il girone con 23 punti,  con la grande differenza che la Francia é arrivata prima in un girone semplicissimo mentre l'Italia é arrivata seconda in un girone complicatissimo. Infatti squadre come Macedonia, Albania, Israele e Spagns  sono squadre molto più scomode da affrontare rispetto a Olanda, Bielorussia, Svezia e Lussemburgo. Ma sopratutto se noi italiani ci siamo lamentati per il pareggio contro la Macedonia o la sconfitta contro la Spagna, i francesi non hanno battuto ciglio davanti alla sconfitta contro la Svezia o al pareggio contro il Lussemburgo. Ma c'é un'unica grande differenza tra Francia e Italia, i francesi sono nettamente superiori a livello tecnico. 

Noi italiani chiediamo già la testa di Ventura mentre i francesi non hanno mai messo in discussione Didier Deschsmps. La grande verità è che Ventura ha fatto un grande lavoro e ha vinto tanto pur non esprimendo mai un calcio champagne, ma d'altronde noi italiani non siamo mai stati spettacolari neanche quando c'era il profeta del bel gioco Arrigo  Sacchi in  panchina,  ma l'importante per noi italiani è la vittoria. Insomma sembriamo lontani anni luce dalla Francia invece siamo come la Francia.