Da quando Gigi Buffon è capitano della Nazionale italiana di calcio, la nostra Italia non ne fa una giusta, questa è la maledizione di Gigi. 

Gigi prese la fascia di capitano nel lontano 2010 e  Lippi suo storico allenatore gli diede fiducia e la fascia. Ma la spedizione in Sud Africa fu una delle peggiori per le nostra nazionale infatti uscimmo al primo turno in un girone abbordabilissimo. Lippi esonerato ma Buffon rimane capitano. 

Con l'arrivo di Cesare Prandelli come CT è una rivoluzione sia in campo che nello spogliatoio, infatti personalità prorompenti come Cassano e Balotelli spaccano leggermente lo spogliatoio ma ad Euro 2012 la nostra nazionale arriva miracolosamente in finale, ma la finale è un disastro e la nazionale spagnola ci asfalta 4-0. Dopo questa figuraccia Buffon rimane capitano. 

Il Mondiale brasiliano del 2014 doveva essere quello della rivincita ma anche questo si rivela un totale fallimento uscendo al primo turno in un girone con Inghilterra, Uruguay e Costa Rica. Balo spacca lo spogliatoio, Prandelli si dimette e Buffon rimane capitano. 

Sulla panchina dell'Italia arriva un fratello di Gigi, Antonio Conte. Questo crea il gruppo più forte degli ultimi 8 anni e ad Euro 2016 l'Italia esce in modo sfortunato ai quarti contro i campioni del mondo della Germania. Dopo questa partita vediamo il Buffon uomo che piange in diretta nazionale, Conte lascia la nazionale e Buffon rimane capitano. 

Oggi Gigi è capitano di un gruppo senza grinta e tecnicamente di basso profilo e in panchina c'é una mummia di nome Ventura. Dopo questi racconti  amarcord mi pongo una  domanda: Buffon è il giusto capitano? 

La risposta è no, ci vuole un uomo con più carattere come Bonucci, per Gigi le opportunità sono finite.