Il tecnico francese è il sogno proibito di Andrea Agnelli per sostituire Massimiliano Allegri.
Diciassette anni dopo Zinedine Zidane potrebbe ritornare alla Juventus.

Secondo quando riportato dal "Corriere della Sera", infatti, l'attuale allenatore del Real Madrid è il primo nome sulla lista di Andrea Agnelli qualora Massimiliano Allegri lasciasse la panchina bianconera al termine della stagione.
Zidane, nonostante 8 trofei vinti in soli 22 mesi, sta vivendo un periodo delicato a Madrid e l'ottavo di finale di Champions League contro il PSG è fondamentale per il proseguimento della sua carriera con i blancos.

Allo stesso modo Allegri, che non ha mai fatto mistero di voler provare un esperienza all'estero, è stato accostato al Chelsea come sostituito di Antonio Conte e già al termine della scorsa stagione è stato vicinissimo all'addio.

Certamente è ancora presto ma la candidatura del francese sembra essere, senza ombra di dubbio, quella che stimola di più la dirigenza bianconera. Anche lo stesso Zidane ha confermato di sentirsi in bilico alla vigilia della Coppa del Re contro il Numancia (conclusasi in pareggio per 2-2): "Qui sono uno dei tanti, uno di passaggio e anche se il mio contratto è fino al 2020 non significa nulla".

Quindi questo potrebbe essere un sogno non impossibile, ma ad ogni modo Agnelli sta valutando altri profili come quello di Simone Inzaghi.