Sull'apprezzamento del singolo allenatore siamo sempre tutti, ovviamente, di parere differente.

Io sono Zemaniano fino al midollo. Mi piace il calcio, mi piacciono i gol. Il calcio dell'1:0 per me non è spettacolo e non mi emoziona.

Non sono Capelliano, anche se mi ha fatto esultare per tante e tante volte.

Non sono Allegriano e non sono per nulla Mazzarriano!!!

Sono piuttosto Sacchiano o Kloppiano o Sarriano o Guardiolano.

DI CERTO sono stato molto molto Ancelottiano, perchè è uno zio a cui non si può volere che bene.

Oggi è al Milan, quindi sono Montelliano. Lo aspetto. Gli do il tempo per farci vedere cosa sa tirare fuori da questo nugolo di bravi giocatori che finalmente gli hanno messo a disposizione. Mi piace la pacatezza di Montella e la calma che vuole infondere. Mi ricorda un po' lo Zio Carletto... 

Mi piacciono le sue prese di posizione di comando, anche perchè non sono mai ottuse e definitive (come sono invece un po' quelle del cugino Mourinho). In questo mi ricorda un po' lo Zio Carletto...

Mi piace Montella che fa l'aziendalista e non risponde con sdegno (Allegriano) alle provocazioni volute o meno dalla dirigenza dopo Genova. Mi ricorda un po' lo Zio Carletto...

Molti vorrebbero sostituire immediatamente Montella con un allenatore DI SANGUE, DI GARRA... uno che faccia sputare sudore e sangue ai giocatori ad ogni partita, uno che motiva alla giusta cattiveria agonistica molto prima che preoccuparsi se sia meglio il prefisso 352 o 343 o 433... 

Un Cosmi? Un Simeone? Un qualche tedescone biondo?

No...tutti vogliono Antonio Conte.

Amante di Zeman che non potrò mai avere nella mia squadra, non disdegno la garra delle squadre di Conte. Rende orgogliosi dei propri beniamini e, comunque, sa vincere.

Mi piace Conte, anche se non sono un Contiano.

Ma diamo a Montella il tempo. Lavoriamo nel nostro ruolo rossonero di Tifosi con serenità e pazienza.

Poi..quando sarà il momento giusto...tireremo una riga.

Tranquilli...

I Conte....si fanno....alla fine.