Una delle rivelazioni di questa prima parte di stagione 2017/2018 del campionato di Serie A, è sicuramente la Fiorentina. Se pensiamo a come era partita questa nuova avventura in Serie A per la squadra viola, possiamo affermare tranquillamente che la Fiorentina ha stupito tutti.

Nonostante molti supporter della Fiorentina continuino a criticare i Della Valle per il loro operato, va detto che la Fiorentina, nonostante tutto, sta facendo un campionato più che dignitoso.

Certo, non siamo ai livelli della Fiorentina del primo Vittorio Cecchi Gori, che ha annoverato tra le sue file giocatori come Batistuta, Rui Costa, Edmundo, Toldo, Luis Oliveira, Sandro Cois, Padalino, Firicano, Falcone, Torricelli, tra gli altri, e allenatori come Trapattoni, Ranieri, Roberto Mancini (che ha esordito proprio da allenatore sulla panchina viola, alla sua prima esperienza con il quale ha vinto una Coppa Italia), tra i tanti, e che vinceva due Coppe Italia (1995/96- 2000/2001) e 1 Supercoppa Italiana (1996) e che faceva parte delle famose sette sorelle del calcio italiano, ma questa Fiorentina di Stefano Pioli non è niente male. 

Nelle fila della compagine toscana, ci sono elementi estremamente interessanti che si stanno ulteriormente mettendo in luce. La Fiorentina in questa prima parte di stagione ha chiuso a ridosso della zona Europa League, e ha visto emergere sempre più il talento di calciatori come Federico Chiesa, figlio di Enrico Chiesa che, insieme a Patrick Cutrone è in assoluto uno degli elementi italiani più interessanti, l'argentino Giovanni Simeone, figlio di Diego Pablo Simeone, e i francesi Veretout e il 'veterano' Thereau, in attesa delle migliori prestazioni di Eysseric, un altro calciatore francese che è agli ordini di Pioli e dal quale la Fiorentina si aspetta molto di più e che ha ereditato la maglia numero 10 di un certo Manuel Rui Costa. 

Non era facile fare bene e riuscire a compattare un ambiente come quello di Firenze dopo le proteste di inizio anno. I tifosi della Fiorentina contestavano e contestano tuttora i proprietari Diego e Andrea Della Valle, che secondo molti tifosi viola non investono nella Fiorentina, per non parlare delle critiche rivolte al manager viola, colui che fa il mercato, ovvero Pantaleo Corvino, vittima di forti critiche anche lui. Nonostante questo, la Fiorentina ha costruito una buona squadra, ha trattenuto Chiesa, uno dei migliori prospetti italiani, e ha preso altri giovani estremamente promettenti come Simeone ed Eysseric tra gli altri. E in tutte queste difficoltà, in questo clima teso, la Fiorentina si ritrova a lottare per un posto in Europa e ha in rosa molti elementi futuribili che è riuscita a trattenere. Ripeto, non era facile con le difficoltà ambientali che si erano creati. Quindi, complimenti alla Fiorentina per questa prima parte di stagione. Sicuramente la Fiorentina ha un progetto che prevede ogni anno di immettere nella propria rosa elementi giovani da valorizzare per poi rivenderli e ottenere delle plusvalenze. Questo progetto non porterà la Fiorentina a lottare per lo scudetto, ma sicuramente vedrà i viola vedere con la propria maglia tanti giovani promettenti dal sicuro avvenire, che porteranno la Fiorentina ad essere 'la cenerentola' della Serie A, una rivelazione positiva che in pochi si aspettano.  Non vincerà, ma sorprenderà sempre. È questo il futuro prossimo della Fiorentina.

La Fiorentina di Cecchi Gori stagione 1998/1999

Modulo: 3/4/3 

Formazione: Toldo, Repka, Padalino, Falcone, Torricelli, C.Amoroso (Cois), Rui Costa, Heinrich, Oliveira, Batistuta, Edmundo.

Coach: Giovanni Trapattoni

La Fiorentina prima parte di stagione 2017/2018

Modulo: 4/3/3

Formazione: Sportiello, Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi, Benassi, Baldelj, Veretout, Chiesa, Simeone, Thereau

Coach: Stefano Pioli