Cosa manca questo Milan? Perché non è vicino alla zona Champions? Perché non è tra le migliori 6 del campionato?

Sono queste le domande che si pongono migliaia di tifosi, e non solo, dopo una campagna acquisti straordinaria e dopo aver investito quasi 300 milioni sul mercato.

Ma di cosa ha bisogno veramente il Milan?

1. Un attaccante dal calibro europeo.

Uno degli ultimi colpi di mercato del Milan è stato Nikola Kalinic, dopo il prestito di Bacca al Villareal, ma è stata davvero una mossa saggia. Forse sarebbe stato meglio tenere Carlos Bacca.

2. Un ala rapida e tecnica.

Uno dei migliori giocatori di questo "nuovo Milan" fa parte del "vecchio Milan", stiamo parlando di Suso, lo spagnolo è infatti abile ed ha un sinistro fenomenale. Ora è diventato un titolare quasi inamovibile. Forse sarebbe il caso di acquistare un ala in grado di dargli il cambio.

3. Un centrocampista.

Il Milan ha investito molto sul centrocampo con l'acquisto di Biglia dalla Lazio e Kessie dell'Atalanta ma entrambi non hanno raggiunto le prestazioni della scorsa stagione. Servirebbe un centrocampista con più esperienza.

4. Un allenatore.

In estate il Milan avrebbe dovuto già cambiare Montella ad inizio stagione e non a stagione in corso. Magari prenderne uno con più esperienza europea (non Gattuso)

Forse del "vecchio Milan" non era tutto da buttare.