Si è conclusa da poco la partita tra Real e Manchester United. Una partita strana con un ottimo Real per tutto il primo tempo e buona parte del secondo ma completamente in palla nel finale. 

Ennesimo trofeo vinto da Zidane, che da traghettatore è diventato un vincente. Ma quali sono i suoi segreti? 

Non li possiamo sapere tutti ovviamente, ma molti si evincono dalle partite. Tralasciando i singoli giocatori è impressionante la condizione fisica dei giocatori considerato che è agosto. Ma ad impressionare è soprattutto il centrocampo madridista. Un centrocampo ben assortito con Modric vero e proprio regista, sempre nel vivo delle azioni. Cosí come per il croato anche per Kroos abbiamo finito le belle parole ormai è di concezione universale la sua importanza. E poi c'è lui, Casemiro, criticato da tutti ma sempre e costantemente decisivo, anche stasera in rete. 

Ma soffermiamoci sul brasiliano, non avrà sicuramente i piedi di Kroos e Modric ma vale per due, ruba palloni, intercetta, si inserisce. Come contro la Juventus ha tenuto testa ai centrocampisti avversari fino all'ingresso di Fellaini, dopo contro Matic, Pogba ed il Belga è un po' difficile tenere testa da solo e si è visto. Il Belga infatti ha portato non solo energie fresce ma anche muscoli facendo soffrire e non poco il Real. 

Morale del articolo? Che evidentemente Allegri ha ragione, Pjanic, Khedira o Marchisio hanno ottime qualità ma non sono dei " pitbull" quindi servono muscoli.