Dashboard
clear
Naviga
Home
Calciomercato.com
Login
Squadre
clear
Leggi gli articoli per squadra
Atalanta
Benevento
Bologna
Cagliari
Chievo Verona
Crotone
Fiorentina
Genoa
Inter
Juventus
Lazio
Milan
Napoli
Roma
Sampdoria
Sassuolo
Spal
Torino
Udinese
Verona
dehaze
info

le news scritte dai tifosi

Campioni D'Italia
Ammiraglio Byrd

Allenatori in cerca di panchina

Gli allenatori come ben sappiamo sono i più forti quando la loro squadra vince, ma sono anche i primi a rimetterci quando la squadra va male.

Carlo Ancelotti è stato l'ultimo a pagare, la sconfitta per 3 a 0 contro il Psg non è andata giù alla società bavarese, che con un comunicato spedisce il buon romagnolo a casa. Carlo il Grande, perde lo scettro e resta fuori dal club più forte di Germania.
Ma Ancelotti non è il solo, il prossimo anno anche Massimiliano Allegri è pronto a cercarsi una nuova panchina, già dopo aver dichiarato che allenerà per soli cinque anni ancora, il Conte cercherà un club (Barcellona su tutti ) per vincere la Champions, per poi concludere il suo ciclo con tutti i trofei più importanti in bacheca.

Passiamo ad un altro allenatore, cioè Antonio Conte, che ha dichiarato ad alcune testate inglesi la sua nostalgia per il Bel Paese, ma anche che prima o poi ritornerà in Italia, perché gli manca il nostro calcio. Ma vediamo quali squadre potrebbero essere più congeniali al terzetto. Partiamo da Carlo Ancelotti, che stipendio a parte - che cambia con ogni club che allena - potrebbe essere l'ideale per tre club che vogliono il salto di qualità.
La prima squadra è il Monaco, la squadra del Principato vorrebbe cominciare a pensare on grande, la moneta non manca al magnate russo dei monegaschi, pronto ad investire su un tecnico di grande livello come Carletto.
La seconda squadra è l'Arsenal stufo di Wenger, che vuole dare una sterzata al suo andamento a ranghi ridotti, l'italiano ha solo allenato il Chelsea in Inghilterra e non ha lasciato ottimi ricordi. Potrebbe essere una rivincita?
La terza squadra potrebbe essere il Milan, anche se molto dubbiosa come scelta, a meno che non di cuore. Dubito comunque che il Milan di oggi possa essere la sua scelta.
Da tifoso sì, ragionando no. Lui ha bisogno di certezze, il Milan ad oggi con questa rosa non può dargliele.

Passiamo a Massimiliano Allegri. Il tecnico toscano è giunto al capolinea, se fosse per il campionato italiano e competizioni nostrane avrebbe un contratto a vita, ma la Juve vuole vincere in Europa, cosa che al tecnico non è ancora riuscita - metto ancora speranza in questa stagione in corso -, quindi anche se dovesse vincere in Champions andrà via, la Juventus vorrebbe ripartire da un giovane dal grande prospetto come Simone Inzaghi, che tanto sta facendo bene nella Lazio.
Per Allegri la panchina più "sicura" è quella del Barcellona, che lo cerca da un paio di anni, lui è il prescelto qualora la Juve lo liberi. La seconda squadra potrebbe essere il Liverpool dove Klopp non sta entusiasmando poi così tanto, sì alla qualificazione in Champions, ma la squadra è poca roba in campo.
Altro club interessato è l'Everton di Wayne Rooney, che sta facendo harakiri in Europa League, Redknapp ha davvero le ore contate.

Passiamo ad Antonio Conte, il tecnico salentino è quello più ricercato, quello che ha nella grinta la sua arma letale, uno di quelli che fa di una squadra una potenza, il suo Chelsea in Europa è a punteggio pieno, in Premier leggermente peggio, ha rischiato l'esonero ad inizio stagione, poi si è ripreso.
Il suo malcontento è tutto nel non poter allenare in Italia, il suo cercare un contatto con il nostro campionato ha messo sul chi va là il Milan, pronto a scaricare Montella a fine stagione, per buttarsi sul leccese.
Conte è a conoscenza dell'interesse rossonero, ma vuole capire che squadra gli spetta - sicuramente non accetterebbe una squadra fuori dalla Champions, almeno ai preliminari -, ma anche il budget che potrà spendere sul prossimo mercato estivo.
Ricordo che Conte deve trovare prima di tutto un accordo con il Chelsea, che se lo libera gli nega una buona uscita, qualora il tecnico la dovesse chiedere.
In alternativa Conte ha un buon mercato anche in Spagna con il Barcellona che deciderà tra lui e Allegri - con il toscano in netto vantaggio - e il Valencia pronto a mettere sul piatto una cifra cospicua per convincerlo.

Commenta l'articolo

Accedi o registrati per poter commentare questo articolo.

o
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni e per visonare Condizioni di servizio e informativa privacy